Urbania: controlli contro i clandestni, tre arresti

carabinieri di urbino 1' di lettura 26/04/2009 - Venerdì 24 aprile, nel Comune di Urbania, i Carabinieri della locale Stazione hanno messo in atto un massiccio servizio straordinario di controllo del territorio denominato “Laser”, per contrastare la recrudescenza dei reati contro il patrimonio e per sottoporre a controllo il maggior numero di mezzi e persone sospette.

Durante i prolungati posti di controllo effettuati in più parti del centro abitato, le operazioni condotte dalla Stazione di Urbania hanno permesso di arrestare tre cittadini stranieri, tutti moldavi, rispettivamente di 22, 29 e 36 anni. In particolare, i militari hanno sorpreso due di loro in possesso di documenti di identità validi per l’espatrio, contraffatti. Al controllo dei Carabinieri i due hanno esibito documenti risultati falsi, presentando anomalie rispetto ai modelli originari. Accompagnati negli uffici del Comando di Compagnia, i Carabinieri hanno potuto accertare che il 29enne era incensurato, mentre il 22enne ed il 36enne erano già stati espulsi e pertanto sono stati arrestati.


Arrestati con l’accusa di possesso di documenti falsi ed inosservanza del decreto di espulsione, sono stati processati per direttissima e condannati dal Tribunale di Urbino rispettivamente alla pena della reclusione di 5 ed 8 mesi, con concessione a tutti della sospensione condizionale della pena. Tutti sono stati immediatamente condotti nel Centro di Identificazione ed Espulsione individuato dal Ministero dell’Interno. Sempre ad Urbania i militari hanno sottoposto a controllo un altro moldavo di 41 anni. Trovato privo del permesso di soggiorno, anche per lui è stato emesso il decreto di espulsione.










Questo è un articolo pubblicato il 26-04-2009 alle 19:41 sul giornale del 27 aprile 2009 - 914 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli





logoEV