D\'Anna: un\'interrogazione sulle liste d\'attesa

sanità 2' di lettura 06/07/2009 - Il consigliere regionale Giancarlo D\'Anna ha presentato un\'interrogazione sul problema delle liste di attesa presso gli ospedali della Provincia di Pesaro-Urbino e delle Marche.

Il sottoscritto Giancarlo D’Anna, Consigliere PdL
Premesso:

che le liste di attesa costituiscono una delle maggiori criticità della sanità marchigiana;

Considerato:

che i tempi di attesa per visite specialistiche presso gli Ospedali della Provincia di Pesaro-Urbino, come nel resto della Regione,superano abbondantemente i trenta giorni con gravissimo disagio per gli utenti;

che le stesse prestazioni, nel caso l’utente ne chieda l’esecuzione a pagamento (e non in regime mutualistico) vengono generalmente erogate in 24/72 ore;

Ritenuto:
che la lunghezza dei tempi di attesa e il ricorso dell’utente al pagamento della prestazione medica, determina un evidente risparmio finanziario a favore del Servizio Sanitario Regionale in quanto le Zone territoriali e le Aziende ospedaliere, da un lato, “risparmiano” il costo della prestazione richiesta in regime mutualistico e, dall’altro, introitano una percentuale variabile del costo pagato dal paziente per l’ottenimento anticipato della prestazione;
che l’allungamento dei tempi di attesa e il conseguente ricorso da parte dell’utente a prestazioni a pagamento è in definitiva una forma di contenimento della spesa sanitaria che alimenta il sospetto che tali attese siano in qualche modo “favorite”o “sponsorizzate”;

Tutto ciò premesso il sottoscritto Consigliere regionale

INTERROGA

il Presidente della Giunta regionale per conoscere:
le ragioni per le quali i tempi di attesa necessari per l’ottenimento di una prestazione medica in regime mutualistico si riducono sino ad arrivare a 24-72 ore qualora l’utente scelga di effettuare la prestazione a pagamento;

se risponde al vero la notizia che in molte Zone territoriali, ad iniziare da quella della provincia di Pesaro-Urbino, l’allungamento delle liste di attesa risponda anche ad esigenze di ordine finanziario e di contenimento della spesa sanitaria;
quali iniziative intenda assumere per favorire il superamento della problematica della liste di attesa anche in considerazione del fatto che la regione Marche continua a utilizzare slogan come il “Cittadino al centro dell’attenzione” che non trovano assolutamente riscontro nel quotidiano.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-07-2009 alle 15:50 sul giornale del 06 luglio 2009 - 1086 letture

In questo articolo si parla di sanità, politica, alleanza nazionale, Popolo delle Libertà, giancarlo d\'anna


Un amico/compagno

Commento sconsigliato, leggilo comunque




logoEV