Acqualagna: deposito illecito di rifiuti, una denuncia

carabinieri generico 1' di lettura 02/10/2009 - I Carabinieri di Acqualagna e del Nucleo Operativo Ecologico di Ancona hanno controllato alcune ditta di lavorazione del ferro.

Giovedì mattina i militari della Stazione di Acqualagna e del Nucleo Operativo Ecologico di Ancona hanno eseguito un controllo ad alcune ditte di lavorazione del ferro.


Nel territorio di Acqualagna è stato denunciato il responsabile legale di una ditta che svolge attività di produzione di carpenteria metallica pesante. Durante l’ispezione i Carabinieri hanno constatato il deposito in modo incontrollato di rifiuti pericolosi e non.


Sono stati sequestri: 15 metri cubi circa di rifiuti speciali non suddivisi per categorie omogenee, contenuti in un cassone scarrabile, consistenti in imballaggi di vario materiale quale carta, plastica, rifiuti derivanti dalla pulizia dei piazzali, stracci sporchi, sfalci di potatura; 600 litri di rifiuti speciali pericolosi costituiti da olii esausti contenuti in diversi fusti di varia capacita’, tutti aperti ed esposti agli agenti atmosferici, privi di etichettatura e di vasca di contenimento; 700 metri cubi di rifiuti speciali costituiti da rottami ferrosi depositati su un’area estesa circa 350 metri quadrati. Anche l\'area è stata sottoposta a sequestro.






Questo è un articolo pubblicato il 02-10-2009 alle 18:48 sul giornale del 03 ottobre 2009 - 989 letture

In questo articolo si parla di cronaca, francesca morici, carabinieri


logoEV
logoEV