Enzo Braschi, al Biosalus, parla della profezia Maya Galattici e degli Hopi

1' di lettura 03/10/2009 - \"Non dobbiamo avere paura del 2012, sarà l\'inizio di una nuova era\". Con queste parole Enzo Braschi, noto attore televisivo e profondo conoscitore della cultura dei Nativi d\'America, ha aperto, durante il Biosalus, il convegno dal tema \"Le profezie relative al 2012 secondo i Maya Galattici e gli Hopi\" che ha visto una grandissima partecipazione di pubblico. Enzo Braschi ha ripercorso la storia degli Indiani d\'America, ricordando il genocidio del 1890 dove vennero massacrati migliaia di anziani, donne e bambini.

\"Oggi, come ieri - sottolinea Enzo Braschi - i Nativi hanno molto da insegnarci, soprattutto il rispetto per la Madre Terra. Noi, invece, stiamo attuando una sorta di ecocidio, stiamo uccidendo l\'ambiente che ci circonda. La Terra non è matrigna, non è cattiva, ma ci sta ripagando di tutto ciò, che in migliaia di anni, le abbiamo causato\". I cambiamenti, in particolare climatici, provocati dal\'uomo, potrebbero ortarci a ciò che hanno previsto i Maya Galattici e gli Hopi nella profezia del 2012: una nuova era.

\"Io non voglio essere catastrofico - ha ribadito Braschi - e sottolineo che non bisogna avere paura perchè, al di là di tutti i cataclismi, ce la possiamo ancora fare, abbiamo ancora tempo. Per me il 2012 non è la fine, ma solo un nuovo inizio\".







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-10-2009 alle 18:59 sul giornale del 05 ottobre 2009 - 1952 letture

In questo articolo si parla di attualità, biologico, BioSalus!biologia, enzo braschi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/eEJr





logoEV