Volley: Urbino vince la battaglia tra neopromosse

chateaux d\'ax urbino 2' di lettura 29/10/2009 - La Chateau d\'Ax Urbino Volley compie un\'altra grande impresa. Dopo aver vinto in trasferta a Novara, fuori dalle mura amiche Di Iulio e compagne compiono un autentico capolavoro andando a battere in terra emiliana la RebecchiLupa Piacenza con un secco 3 a 0.

Una vittoria importante che mostra il grande carattere di questo gruppo, capace di assorbire tutte le difficoltà e di proporsi in campo in maniera ordinata e con grande grinta.


Un risultato determinante per la classifica ed il morale, la grande voglia dimostrata in campo da tutte le singole giocatrici, tutte meritevoli di un bel sette pieno in pagella, che dalla prima palla fischiata dall\'arbitro Braico hanno tenuto alta la concentrazione, consapevoli del valore delle avversarie che non più di due gare fa si erano rese protagoniste di una vittoria importante sul campo delle campionesse di Italia della Scavolini.


Ma la voglia di vincere messa in campo dalle ragazze della Chateau d\'Ax è stata più forte anche della sfortuna che aveva colpito il capitano Di Iulio, incerta fino all\'ultimo, ma capace di soffrire e contribuire alla vittoria di questo gruppo che ogni giorno si scopre più bello e più capace di sorprendere.


Una nota a parte merita il libero Leonardi (nella foto Pagani per RebecchiLupa), votata miglior giocatrice della gara, un\'atleta che in silenzio e con grande umiltà sta dimostrando le sue grandi doti difensive e la sua voglia di emergere.


Ma, così come per la sconfitta di domenica scorsa contro Jesi, c\'è pochissimo tempo per godersi anche questa vittoria: domenica, c\'è un\'altra importante gara da disputare contro la Scavolini Pesaro, il primo storico derby della provincia che per tante notti il presidente Sacchi e il suo staff hanno sognato e che oggi possono finalmente vivere con le emozioni che solo una gara come un derby può regalare.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-10-2009 alle 13:18 sul giornale del 30 ottobre 2009 - 991 letture

In questo articolo si parla di sport, volley, robur tiboni urbino


logoEV
logoEV