Politiche giovanili, quali mutamenti e prospettive?

matteo ricci 2' di lettura 12/12/2009 - Il 14 e 15 dicembre, meeting nella facoltà di Economia, con la partecipazione di Mauro Rotelli, consigliere del ministro Giorgia Meloni. 

I mutamenti e le prospettive nelle politiche giovanili saranno al centro del meeting che si terrà ad Urbino il 14 e 15 dicembre, nella facoltà di Economia dell’Università (Aula Blu, via Saffi), promosso dalla Provincia e dal Comune di Urbino, in collaborazione con la “Comunità di pratiche politiche giovanili Marche” e con diversi patrocini: Ministero della Gioventù, Regione Marche, Unione Province d’Italia (Upi) e Associazione nazionale Comuni d’Italia (Anci). Due giornate di confronto e riflessione, rivolte a giovani ed amministratori, per far incontrare esperienze, approfondire tematiche (attraverso tre workshop) e conoscere lo stato di attuazione degli interventi realizzati dal Dipartimento della Gioventù, dalle Regioni e dalle autonomie locali attraverso le risorse del “Fondo nazionale per le politiche giovanili”.



“La nascita del Ministero delle politiche giovanili in Italia – evidenzia il presidente della Provincia Matteo Ricci – ha avviato un percorso politico per definire strategie in grado di diventare punto di riferimento per il Paese. Occorre però, per superare l’attuale frammentarietà e disorganicità degli interventi tra i vari livelli di governo, impegnarsi ancora di più, creando un sistema più efficace di informazione, confronto e condivisione”. Proprio sugli “Orientamenti di politiche giovanili e risorse” interverranno, martedì 15 dicembre (ore 10), dopo il saluto del presidente Matteo Ricci, il consigliere del ministro delle Politiche per la gioventù Giorgia Meloni, Mauro Rotelli, il responsabile nazionale politiche giovanili dell’Anci Roberto Pella ed il direttore generale Upi Piero Antonelli.



Questo confronto istituzionale e politico sarà preceduto, lunedì 14 dicembre (ore 10) da una giornata “operativa”, con la presentazione di esperienze e progetti giovanili portati avanti in tutta Italia: “Radio Tana Libera Tutti” (Iesi), “Deposito Giordani” (Pordenone), “LabCom” (Mantova), “On Accendi la mente” (Pesaro), “Rete Arco Alpino” (Torino), “Ex Mattatoio 5” (Montepulciano), “SpazioPer” (Borgomanero), “Comunità di pratiche politiche giovanili Marche” (Fermo). Per proseguire con l’intervento di Filippo Ozzola, coordinatore dell’Osservatorio sui media (che parlerà del “Laboratorio per la sussidiarietà”) e tre workshop: “Su quale immaginario si fanno le politiche giovanili?”, “Politiche giovanili come processi di cittadinanza?”, “Quale operatore per quale contenitore?”. I lavori della giornata saranno aperti dal sindaco di Urbino Franco Corbucci.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-12-2009 alle 18:24 sul giornale del 14 dicembre 2009 - 849 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, matteo ricci, Provincia di Pesaro ed Urbino