Urbania: Nubicuculia in scena al Bramante

3' di lettura 08/02/2010 - Più che un semplice spettacolo, un’espressione raffinata di teatro didattico. Nubicuculia, la città degli uccelli, tratto da il capolavoro di Aristofane, nuova produzione del Teatro Stabile delle Marche in collaborazione con la Fondazione Teatro della Fortuna di Fano, sarà rappresentato martedì 9 e mercoledì 10 febbraio alle ore 10 al Teatro Bramante di Urbania nell’ambito di Spettacoli per le Scuole, Progetto Ragazzi del Teatro Stabile delle Marche.

Già rappresentato con enorme successo e partecipazione nei teatri di San Lorenzo in Campo, Cagli e Sant’Angelo in Vado, Nubicuculia arriva dritto al cuore e alla mente dei ragazzi delle scuole e ai loro insegnanti attraverso un lavoro ben confezionato con professionalità e conoscenza dell’aspetto educativo del teatro. Non solo divertimento, dunque, ma anche uno spazio aperto di convergenza di conoscenza, di crescita umana e di arricchimento intellettuale. Una rappresentazione che vede in scena due attori magnifici, Sandro Fabiani e Massimo Pagnoni, magistralmente diretti da Fabrizio Bartolucci che è anche l’ideatore del progetto. Le musiche originali sono del maestro Roberto Molinelli, mentre la realizzazione scenografica è firmata da Rosaria Ricci.



Alla fine di ogni replica, autore e attori vengono applauditi con sincerità, ricevendo numerosi complimenti in particolare dal corpo docente, soddisfatto dello spettacolo offerto. Non a caso le produzioni del Teatro Ragazzi stanno ricevendo in Italia e all’estero riconoscimenti e premi. “La più bella commedia di tutti i tempi”, come viene definito il capolavoro di Aristofane, è una favola, ricca di una comicità surreale e lirica, fantastica e liberatoria. Vi si racconta una grande sogno: due amici, Evelpide e Pisetero, stufi della loro triste città inquinata dagli intrighi e dai sospetti e del loro mondo meschino e sempre in guerra, sognano un’altra vita: un’altra città. Fuggono dal loro mondo e se ne vanno alla ricerca di un luogo tranquillo e ‘senza seccature’ dove trascorrere il resto della vita. Nel mondo degli uccelli cercano e trovano un rifugio dolce e materno, senza leggi né violenza e grazie ad Upupa, un uomo divenuto uccello, scoprono un altro modo/mondo possibile per vivere.



Proprio in quel posto tra cielo e terra, lontano dall’arroganza degli dei e dalla cattiveria degli uomini, dove regnano le creature alate i due danno vita ad un progetto grandioso: fondare Nubicuculia la città degli uccelli. Una città ideale dove gli uomini possano vivere in armonia con la natura e creare il migliore dei mondi possibili. La grande commedia ‘didattica’ di Aristofane, qui ‘più’ moderno di ogni moderno, grazie alla travolgente fusione di invenzioni fantastiche e di comicità irresistibile è riletta scenicamente con un linguaggio divertito e visionario che è il teatro a tutto tondo: con una nuvola in scena e una platea di uccelli.



Per info e prenotazioni: Teatro Stabile delle Marche-Uffici di Fano, Via Gabrielli 65, 61032 Fano

Tel. 0721 830145 Dal lunedì al venerdì, dalle ore 17.00 alle ore 19.30 Uffici.fano@stabilemarche.it

www.stabilemarche.it


Ufficio Stampa Teatro Stabile delle Marche:

Beatrice Giongo

Responsabile comunicazione e ufficio stampa tel. 071.5021624

Beatrice Terenzi

Addetta stampa tel. 0721.826462 – cell. 388.7443108






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-02-2010 alle 16:20 sul giornale del 09 febbraio 2010 - 775 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, pesaro, Comune di Pesaro





logoEV
logoEV