Volley: Urbino nuovamente sconfitta da Bergamo

chateaux d\'ax urbino 3' di lettura 02/03/2010 -

Urbino esce nuovamente sconfitta dal match contro le campionesse europee della Foppapedretti. Le ragazze della Chateau D’Ax partono forte, ma alla lunga Bergamo trova le misure sulle padrone di casa troppo fallose in ricezione e poco continue in attacco.



Nella gara d’andata era finita 3 a 2 per le urbinati. Ma quella era un’altra Bergamo orfana di Leo Lo Bianco e con una Piccinini a mezzo servizio. Quella che si presenta oggi al Pala Mondolce di Urbino è una Foppapedretti che ha ritrovato se stessa e che è pronta a ripetere il successo ottenuto nei quarti di finale di Coppa Italia proprio ai danni delle ragazze di coach Salavagni. Soprattutto perché vincere vorrebbe dire rimanere a contatto con la capolista Pesaro, prossima avversaria delle bergamasche.

Urbino parte forte e si ritrova al primo time out tecnico in vantaggio. Ottimo inizio di Havlicova e Petrauskaite che in attacco fanno la differenza. Bene anche Leonardi, autrice di due ottimi recuperi su attacco delle bergamasche. Bergamo, al contrario, sembra spaesata e poco incisiva in attacco (un misero 25%). Urbino ne approfitta e trova in Petrauskaite (21 punti) e Havlicova (13 punti)le sue due armi vincenti.

Con Ortolani in panchina, Bergamo ritrova il suo equilibrio in attacco (43%), ma Urbino rimane ben ancorata alle sue avversarie e il set procede senza esclusione di colpi con le due squadre che ribattono punto su punto. Bergamo trova l’allungo vincente grazie ad Arrighetti, autrice di un ottimo turno sia in prima linea che in battuta. Urbino prova a reagire sul 24 a 16 con Petruskaite ma è troppo tardi: con il punteggio di 25 a 19 Bergamo pareggia i conti.

Nella terza frazione Urbino risente di un calo generale, in particolar modo da parte di Bechis e Havlicova. Petruskaite però continua a lottare ed è proprio grazie al suo numero 7 che Urbino si riporta sotto sul 14 a 14. Del Core dilaga in attacco (18 punti) mentre Urbino non riesce più a ricostruire il suo gioco in maniera efficace, complici anche una serie di appoggi non molto precisi. Bergamo si ritrova così sul 2 a 1 e con l’inerzia della partita dalla sua parte.

L’ inizio del quarto set in casa Chateau d’Ax è tutto targato Di Iulio (15 punti), un pò in sordina nei primi parziali. Ma Bergamo, con costanza e molta attenzione, non permette ad Urbino di allungare definitivamente. Così, mentre il gioco della Foppapedretti cresce man mano, soprattutto grazie ad Arrighetti, Del Core e Fürst, Urbino è di nuovo vittima del calo della sua alzatrice e del suo opposto Havlicova. Le ragazze della Chateau D’Ax sembrano non credere più nella vittoria e Bergamo si aggiudica anche il quarto set per 18 a 25.

Urbino si allontana così dalle primissime posizioni, mentre Bergamo si avvicina sempre di più alla vetta. Pesaro è avvisata. Le campionesse d’Europa sono tornate.

CHATEAU D’AX URBINO– FOPPAPEDRETTI BERGAMO: 1-3

Chateau D’Ax: Nucu (9), Bechis (2), Havlicova (13), Butnaru, Petrauskaite (21), Leonardi (L), Di Iulio (15), Fernandez (5). Ne: Galeotti, Masoni, Rastelli. All. Salvagni.

Foppapedretti Bergamo: Ortolani (8), Fanzini, Serena, Fürst (13), Merlo (L), Borsetti (3), Piccinini (6), Arrighetti (18), Lo Bianco, Del Core (18). Ne: Gujska, Zambelli.

Parziali: 25-15 (22’), 19-25 (23’), 18-25 (23’), 18-25 (23’).

Note: Chateau D’Ax: attacco: 38%, battuta: errori 11, punti 4 , ricezione: 25%, muri: 10; Foppapedretti: attacco: 40%, battuta: errori 4, punti 0 , ricezione: 40% muri: 16






Questo è un articolo pubblicato il 02-03-2010 alle 10:51 sul giornale del 02 marzo 2010 - 986 letture

In questo articolo si parla di sport, isabella agostinelli, volley, chateaux d\'ax urbino