Un convegno sul giornalismo minacciato a palazzo Passionei

1' di lettura 20/03/2010 - Un convegno sul giornalismo messo sotto minaccia, perseguitato, e sui giornalisti divenuti vittime nel compimento del proprio lavoro. Si terrà a Urbino (PU) il 16 e 17 aprile, a palazzo Passionei, via Valerio 9. (Università di Urbino – 16 e 17 aprile 2010: “Storie che non devono essere raccontate. Il Giornalismo Minacciato”).

Organizzato dal corso di laurea magistrale EDITIS (Editoria, informazione e Sistemi Documentari) dell’Università di Urbino, sarà l’occasione per discutere su quanto e come la condizione di pericolo e di minaccia influiscano sul lavoro dei giornalisti e sulla qualità dell’informazione prodotta. Verranno anche ricordati i giornalisti perseguitati e quelli che hanno perso la vita compiendo il loro mestiere di cronisti e narratori di verità scomode. Professionisti dell’informazione attualmente nel mirino della criminalità organizzata testimonieranno la loro precaria condizione e reporter di lunga esperienza racconteranno la quotidianità di un mestiere tanto affascinante quanto pericoloso.


Fra gli ospiti: Alberto Spampinato (Ansa), presidente di Ossigeno per l’informazione, osservatorio permanente sui cronisti italiani minacciati e sotto scorta e sulle notizie oscurate con la violenza; Mimmo Càndito (La Stampa), presidente della sezione italiana di Reporters sans Frontières; Agostino Pantano (CalabriaOra); Andrea RiscassiRai), Mariangela Gritta Grainer, portavoce dell’Associazione Ilaria Alpi, Luigi Alfieri (Università di Urbino).


Web
http://giornalismominacciato.wordpress.com

Facebook
www.facebook.com/event.php?eid=353724001177

Informazioni
info.giornalismominacciato@gmail.com







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-03-2010 alle 12:53 sul giornale del 22 marzo 2010 - 2260 letture

In questo articolo si parla di lavoro, urbino, convegno, giornalismo, Matteo Finco, Giornalismo Minacciato





logoEV