Portato al canile di Urbino un cane ferito da un'arma da fuoco

cane ferito 1' di lettura 23/03/2010 - Nei giorni scorsi è arrivata al canile di Urbino Giulia, una piccola DEUTSCHE JAGDTERRIER di circa 3 anni orribilmente ferita al muso e alla zampa anteriore destra. Era stata trovata ai bordi di un bosco a Urbino: in un primo momento sembrava fosse stata investita, poi dopo una visita e tutta una serie di lastre la diagnosi fu terribile, le avevano sparato in bocca.

Oggi Giulia è priva dell'occhio sinistro e la sua mandibola, ricostruita chirurgicamente, é sostenuta da un'impalcatura in ferro che dovrà tenere fino a che l'ossatura tornerà forte per permetterle di nuovo di mangiare. I tendini della zampa anteriore destra sono stati lesi e oggi ha una fasciatura che l'aiuta a camminare. Sicuramente dopo la cura Giulia tornerà una cagnolina senza nessun handicap: sin da ora si cerca una persona sensibile che voglia seriamente adottare Giulia.


Per qualsiasi informazione o richieste di adozione chiamare al 3391197433 Questo nuovo terribile atto di crudeltà sta a confermare come nell'ambito di quei contesti che considerano il cane uno strumento di lavoro ci sia chi non si fa nessun scrupolo a sopprimere o abbandonare gli animali ritenuti non idonei o non ubbidienti. E questo deve far riflettere rispetto al grado di civiltà che ritenevamo di aver raggiunto.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-03-2010 alle 17:20 sul giornale del 24 marzo 2010 - 621 letture

In questo articolo si parla di cronaca, lupus in fabula, urbino, canile