Agevolazioni sulle bollette di acqua e rifiuti

provincia pesaro urbino 2' di lettura 26/03/2010 - A partire da lunedì 29 marzo, i lavoratori colpiti dalla crisi economica potranno rivolgersi ai Centri per l’impiego di Pesaro, Fano ed Urbino e ai Punti Informa lavoro di Cagli, Fossombrone, Macerata Feltria, Montelabbate, Pergola e Urbania per richiedere le agevolazioni tariffarie sulle bollette di acqua e rifiuti.

A disposizione ci sono 280 mila euro stanziati da Provincia e Marche Multiservizi, facenti parte del “fondo anticrisi” di 430mila euro messo in campo coinvolgendo anche la Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, sulla base di un protocollo d’intesa stilato con Cgil, Cisl e Uil, comprendente anche misure per il microcredito.

Le domande, compilate con l’aiuto del personale dei Centri, verranno prese in considerazione in base all’ordine di arrivo, fino ad esaurimento delle risorse disponibili. Potranno beneficiare delle agevolazioni i residenti o domiciliati nel territorio provinciale in stato di disoccupazione o collocati in cassa integrazione straordinaria, ordinaria o in deroga, oppure sospesi dal lavoro a partire dal 31 dicembre 2008, per almeno 160 ore effettuate al momento della domanda o che hanno subito una riduzione dell’orario di lavoro per almeno il 30% del limite contrattuale individuale. Ogni utente potrà usufruire di un’agevolazione massima di 300 euro in caso di Isee attualizzato fino ad 8mila euro, o di un’agevolazione massima di 200 euro in caso di Isee attualizzato tra 8.001 e 10mila euro. Saranno i beneficiari stessi a decidere come ripartire l’agevolazione tra acqua e rifiuti o se utilizzare la somma per una sola delle due utenze.

Questi gli indirizzi a cui rivolgersi, portando con sé il proprio modello Isee attualizzato: Centri per l’impiego di Pesaro (Via Fermo 33, tel. 0721/372800), Urbino (via dell’Annunziata 51, tel. 0722/373180) e Fano (via De Cuppis 2, tel. 0721/818470); Punti Informativi Lavoro di Cagli (via Alessandri 39, tel. 0721/787278), Fossombrone (Piazza Dante, tel, 0721/714633), Macerata Feltria (via della Gioventù 1, tel. 0722/74150), Montelabbate (Largo Donatori del Sangue 25, tel. 0721/472818), Pergola (Via Don Minzioni, tel. 0721/778285), Urbania (via Roma 65, tel. 0722/319455). Per informazioni ci si può rivolgere anche alle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil ed ai Caaf. (g.r.)





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-03-2010 alle 10:12 sul giornale del 27 marzo 2010 - 660 letture

In questo articolo si parla di attualità, economia, pesaro, Provincia di Pesaro ed Urbino, disoccupazione, provincia pesaro urbino, crisi economica, acqua e rifiuti





logoEV