Tragedia greca e dramma europeo, incontro al Nuovo Magistero

università 1' di lettura 11/05/2010 - La drammatica caduta della Grecia e il timore di un contagio agli altri Paesi dell’Unione (Spagna, Portogallo, Grecia, Italia….) sollecita classe politica, intellettuali e ricercatori a interrogarsi sulle cause remote e recenti della crisi dell’ordine economico europeo realizzato a partire dal Trattato di Maastricht e perfezionato con il recente Trattato di Lisbona, entrato in vigore il primo dicembre 2009.

Su questi temi, venerdì 14 maggio alle ore 12.00 presso i locali del Nuovo Magistero di Urbino (Via Saffi, 15, Aula B2), “Critica europea” promuove tempestivamente un incontro dal suggestivo titolo “Tragedia greca e dramma europeo”.


Protagonisti il giurista Federico Losurdo (assegnista di ricerca di diritto costituzionale della Facoltà di Sociologia) e l’economista Vincenzo Comito (docente di Finanza aziendale della Facoltà di Economia) che terrà una relazione intitolata “Siamo tutti greci?”.


Un‘occasione importante di confronto e di approfondimento sulle virtù del processo d’integrazione europeo, ma anche sui suoi vizi e sulle ombre minacciose che gravano sulla coesione economica e sociale del vecchio continente. L’incontro sarà concluso da Antonio Cantaro, ordinario di diritto costituzionale italiano ed europeo dell’Università di Urbino.


   

da Università degli Studi di Urbino "Carlo Bo"
www.uniurb.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-05-2010 alle 19:01 sul giornale del 12 maggio 2010 - 652 letture

In questo articolo si parla di libri, attualità, università, urbino, Università degli studi di Urbino "Carlo Bo"


logoEV
logoEV