Urbania: denunciata la titolare cinese di una ditta tessile

1' di lettura 15/05/2010 - I carabinieri di Urbania, in  collaborazione con il personale dell'Asur 2 di Urbino, hanno denunciato una cinese, H. M., 47enne, residente nella provincia di Cremona e domiciliata ad Urbania, in regola con il permesso di soggiorno, titolare di una ditta tessile con sede nella periferia di Urbania.

I militari, insieme al personale specializzato, dopo alcuni accertamenti hanno denunciato la donna per non aver designato il responsabile del servizio di prevenzione e protezione dai rischi, di primo soccorso, prevenzione incendi e di evacuazione, per non aver designato preventivamente i lavoratori incaricati dell'attuazione delle misure di prevenzione incendi e gestione dell'emergenza e per non aver adempiuto agli obblighi di informazione, formazione e addestramento dei lavoratori.

L'attività è stata sospesa e sono stati concessi 30 giorni per adempiere alle prescrizioni imposte. Tutti i cittadini cinesi che lavorano nella ditta erano in possesso di regolari documenti identificativi con il permesso di soggiorno nel territorio nazionale.






Questo è un articolo pubblicato il 15-05-2010 alle 19:38 sul giornale del 17 maggio 2010 - 818 letture

In questo articolo si parla di cronaca, lavoro, francesca morici, carabinieri, asur, urbania, controllo, ditta


logoEV