Urbania: droga per le scuole, in manette due giovani spacciatori

carabinieri generico 1' di lettura 29/05/2010 -

I Carabinieri della Compagnia di Urbino, guidati dal Capitano Walter Fava, pongono fine al vasto spaccio di sostanze stupefacenti pesanti molto attivo nel territorio di Urbania e Piobbico, i cui principali assuntori sono risultati essere principalmente numerosi giovani operai e studenti delle scuole superiori della zona e dintorni.



L’attività investigativa, avviata nel febbraio scorso da un complesso lavoro di osservazione, pedinamento e controllo effettuato inizialmente dai Comandanti delle Stazioni Carabinieri di Piobbico ed Urbania all’indirizzo di alcuni giovani residenti ad Urbania, coinvolti in un fiorente spaccio di stupefacenti a cui hanno dato man forte i militari dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Urbino, ha permesso ai militari di monitorare alcuni bar ed osterie casteldurantine, utilizzati come ritrovo per concordare i dettagli per lo smercio dello stupefacente.

Al termine della complessa indagine i militari hanno raccolto inconfutabili indizi di colpevolezza nei confronti di due giovani residenti ad Urbania. Un 19enne ed un 21enne sono stati quindi tratti in arresto con l'accusa di spaccio continuato di sostanze stupefacenti in concorso tra loro e per entrambi, su ordinanza del Gip, si sono aperte sabato mattina le porte del carcere.






Questo è un articolo pubblicato il 29-05-2010 alle 15:00 sul giornale del 31 maggio 2010 - 1340 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, piobbico, urbania, arresto, Sudani Alice Scarpini


logoEV
logoEV