Fermignano: 'La Natura e le Cose', una mostra nella cornice della riserva del Furlo

gola del furlo 2' di lettura 05/08/2010 -

Verrà inaugurata sabato 7 agosto, alle 18, nella chiesa di Santa Maria delle Grazie di Fermignano (strada consolare Flaminia, galleria del Furlo), la mostra “La Natura e le Cose” , promossa dall'assessorato alla Cultura e dalla Pro loco del Comune di Fermignano con il patrocinio della Riserva Naturale Statale Gola del Furlo, della Provincia di Pesaro e Urbino e dell’Enel.



La cornice paesaggistica della Riserva ospiterà l’esposizione fino al 12 settembre: la chiesetta, addossata all’imbocco della Galleria di Vespasiano, a strapiombo sulla rupe del Candigliano, fu costruita alla fine del 1400 in omaggio alla volontà dei viandanti che, in quel punto di passaggio, ringraziavano la Vergine Maria per l’attraversamento incolume della Gola, sprovvisti di mezzi tecnologici. “La Natura e le Cose”vuole riproporre quel passaggio di uomini che, di fronte ai disagi che la natura presentava, si raccoglievano in un luogo sacro, angusto e costruito su un terreno cedevole.

Il pubblico, infatti, vi si riunirà e diverrà parte integrante del lavoro artistico in progress, riappropriandosi, insieme agli artisti, di un sito di grande importanza paesaggistica ed ambientale. La mostra, curata da Stefano Verri in collaborazione con Milena Becci, con il coordinamento di Jennyfer Pierini, vedrà la partecipazione di Giovanni Gaggia, Domenico Buzzetti - Michela Pozzi, degli architetti Pao Atelier (Silvia Caringi – Omar Toni)e Valentina Olivi, con una serie di interventi artistici, video, performance e installazioni interne ed esterne, che saranno realizzati sul luogo sotto l’occhio del “pellegrino”, utilizzando elementi naturali ed artifizi. Alcune installazioni artistiche, grazie alla disponibilità dell’Enel, verranno ospitate temporaneamente nell’antichissima Galleria “etrusco – romana”, che reca i segni remoti della storia (incisi sulle pareti, nel suolo e sulle volte), custoditi dall’azienda dopo uno straordinario e innovativo intervento di consolidamento conservativo.

Le nuove tecnologie incontreranno dunque la natura, immerse in uno scenario che racchiude anche un moderno e imponente monumento di raffinata architettura industriale quale è la diga Enel nella Gola del Furlo. Il catalogo, la cui realizzazione grafica è stata curata da Jonathan Pierini, verrà presentato il 12 settembre, giorno del finissage in concomitanza con la festa del fiume. La mostra avrà i seguenti orari di apertura: fino al 15 agosto dalle 11.30 alle 17; dal 16 al 20 agosto dalle 15 alle 18; il 21, 22, 28, 29 agosto e 11/12 settembre dalle 11.30 alle 17.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-08-2010 alle 15:31 sul giornale del 06 agosto 2010 - 868 letture

In questo articolo si parla di cultura, pesaro, fermignano, Provincia di Pesaro ed Urbino, gola del furlo





logoEV