Piobbico: macedone getta bottiglie di vetro dalla finestra, arrestato

1' di lettura 14/08/2010 -

Accende una lite con con alcuni clienti del bar sotto casa e inizia lanciare anche bottiglie dalla finestra. All'arrivo dei militari oppone anche resistenza a pubblico uffiviale. In manette finisce un macedone pregiudicato.



Nel tardo pomeriggio di venerdì, il Comandante della Stazione di Piobbico e il personale dell’Aliquota Radiomobile di Urbino, mentre stavano svolgendo un servizio coordinato di controllo straordinario del territorio intorno alle 18,00 circa, su segnalazione al 112, sono intervenuti presso l’abitazione di un macedone. Si tratta di S.V., 37enne, con precedenti di polizia, in possesso di regolare permesso di soggiorno,che poco prima, durante una lite per futili motivi con alcuni clienti del bar “il Borghetto”, aveva lanciato dal balcone del suo appartamento diverse bottiglie in vetro.

Le due pattuglie dell’Arma si sono portate sul posto e mentre i militari tentavano di riportare il macedone alla calma, lo stesso proferiva frasi minacciose nei loro confronti, con tanto di coltello da cucina ed opponendo resistenza. I militari, dopo averlo prontamente disarmato ed immobilizzato lo hanno ammanettato dichiarandolo in stato di arresto. Il macedone, già noto ai Carabinieri, è stato poi condotto presso la casa circondariale di Pesaro – Villa Fastiggi, a disposizione dell'Autorità giudiziaria. Dovrà ora rispondere di minaccia grave e resistenza a pubblico ufficiale.








Questo è un articolo pubblicato il 14-08-2010 alle 00:00 sul giornale del 16 agosto 2010 - 702 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/be5