Urbania: cocaina nascosta tra la pasta, in manette un operaio

arresto cocaina urbania 1' di lettura 16/08/2010 -

I carabinieri del nucleo operativo di Urbino hanno arrestato un 37enne, incensurato, originario e residente ad Urbania, per detenzione ai fini di spaccio di cocaina.



Da qualche giorno gli investigatori della compagnia ducale seguivano L. F., insospettabile, operaio e padre di famiglia. Intorno all'uomo erano stati notati, sempre più numerosi, noti consumatori di sostanze stupefacenti che hanno condotto i militari, inconsapevolmente, all'individuazione del loro fornitore.

I carabinieri hanno fatto irruzione nell'appartamento dell'operaio rinvenendo, all'interno di una dispensa in cucina, nascosti tra confezioni di pasta, circa 77 grammi di cocaina tenuti all'interno di un sacchetto trasparente per alimenti. Sono stati sequestrati anche un bilancino elettronico di precisione, un paio di forbici e vario materiale per il confezionamento della sostanza, tra cui ritagli di buste in nylon e un rotolo di filo verde mille usi di cui l'uomo si serviva per chiudere i sacchetti.

Il 37enne è stato condotto nel carcere di Pesaro – Villa Fastiggi. La sostanza stupefacente veniva venduta a 70-80 euro per grammo e il valore complessivo sul mercato della cocaina sequestrata si aggira intorno ai 7.000 euro.








Questo è un articolo pubblicato il 16-08-2010 alle 16:45 sul giornale del 17 agosto 2010 - 870 letture

In questo articolo si parla di cronaca, francesca morici, droga, urbania, cocaina

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bhh





logoEV