Università, Sel appoggia le richieste dell'Assemblea Permanente degli studenti

sinistra ecologia liberta 2' di lettura 05/10/2010 -

Il Coordinamento Provinciale di Sinistra Ecologia Libertà Pesaro Urbino appoggia e condivide le richieste dell'Assemblea Permanente degli studenti di Urbino in merito alla salvaguardia del fondamentale diritto allo studio.



Di fronte ad un preoccupante quadro nazionale segnato dai pesanti tagli governativi al settore dell'istruzione universitaria e dal disegno di legge Gelmini, che rischia di decretare la morte definitiva delle Università pubbliche, SEL Pesaro Urbino richiede alla Regione Marche di impegnarsi attivamente per tutelare i diritti degli studenti degli Atenei Marchigiani.Per questo sottoscrive la piattaforma programmatica dell'Assemblea Permanente e invita la Giunta Regionale a chiarire quale progetto intenda realizzare per valorizzare l'importante risorsa della componente studentesca e salvaguardare il diritto allo studio. Si richiede innanzitutto la copertura delle borse di studio per tutti gli aventi titolo, considerato che il drastico taglio governativo, che si aggira intorno al 40/50%, compromette l'effettiva realizzazione di un diritto sancito costituzionalmente. Inoltre appare necessario ridare linfa al welfare studentesco, attraverso l'utilizzo di un importante capitolo di spesa della finanziaria regionale, con l'obiettivo di migliorare le condizioni abitative delle strutture, agevolare il sistema d'accesso ai trasporti, incrementare gli investimenti in cultura, istruzione ed alta formazione, prevedendo allo stempo canali specifici per l'accesso degli studenti al mondo del lavoro.

Occorrono inoltre maggiore attenzione ed impegno da parte della Regione in relazione alle risorse da destinare agli studenti diversamente abili, incrementando i servizi essenziali per i portatori di handicap e favorendo la formazione di tutor ed assistenti. Infine desta profondo allarme il progetto, ormai in fase avanzata, di soppressione dei quattro Consigli d'Amministrazione Ersu e di affidamento del potere decisionale ad un Direttore o Ente unico: l'annullamento della fondamentale contrattazione con territori e studenti non rappresenta di certo un primo passo positivo nella campagna per la difesa di uno dei pilastri dello Stato di Diritto. SEL Pesaro Urbino si impegnerà ad affiancare gli studenti nelle loro legittime proteste, invitando le diverse istituzioni (Università, Ersu e Regione) a concertare con la componente studentesca le soluzioni più opportune per la difesa del diritto allo studio.


   

da Sinistra Ecologia Libertà




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-10-2010 alle 18:52 sul giornale del 06 ottobre 2010 - 712 letture

In questo articolo si parla di scuola, università, urbino, politica, Sinistra Ecologia Libertà, sinistra ecologia libertà assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/cWN





logoEV
logoEV