Urbino in scena, sedici appuntamenti nel cartellone del teatro Sanzio

4' di lettura 18/10/2010 -

Sedici appuntamenti compongono il cartellone di Urbinoinscena 2010.2011, ricca ed articolata stagione del Teatro Sanzio di Urbino realizzata nella collaborazione consolidata e pluriennale fra assessorati alla cultura e al turismo del Comune di Urbino e AMAT e con il sostegno della Regione Marche e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali .



Il programma disegna un percorso che tocca generi diversi che connotano le sezioni in cui il cartelone è esplicitato - teatro , danza, teatro ragazzi e la città in scena - e si snoda fra classici e testi moderni, riletture, novità e piacevoli appuntamenti domenicali riservati ai più piccoli. Con i percorsi della ricca offerta culturale della città ora più chiari, Urbinoinscena, rispetto ad una generica “stagione teatrale”, ne precisa “battezzandola” la forza di grande palcoscenico.

La sezione teatro si inaugura l’8 e 9 novembre con Sogno d'una notte d'estate , una delle commedie più popolari e amate di Shakespeare che vede in scena 18 giovanissimi attori guidati dal grande Carlo Cecchi , in veste di regista ed attore. Lo spettacolo – prodotto dal Teatro Stabile delle Marche - sarà riallestito ad Urbino durante una residenza al Teatro Sanzio. Il 30 novembre la stagione prosegue con I promessi sposi alla prova di Giovanni Testori con Sandro Lombardi, Iaia Forte, Marion D’Amburgo, Massimo Verdastro per la regia di Federico Tiezzi. Testori si misura con il capolavoro della letteratura italiana che diventa in questa riscrittura specchio in cui riflettere “anni tribolatissimi” che ci affliggono con le pesti del degrado, dell’indurimento dei cuori, dell’omologazione delle coscienze, dell’incapacità di trasformare la realtà. Il 10 dicembre è la volta di Decamerone. Amori s sghignazzi libero adattamento di Ugo Chiti dal Decameron di Giovanni Boccaccio.

Uno spettacolo divertente e coinvolgente nel quale i temi anche scabrosi, tipicamente “boccacceschi” sono trattati con grande forza e insieme con grande pudore, senza mai cadere nella benché minima volgarità. Paolo Rossi, giullare dei giorni nostri, reinventa il 16 febbraio Mistero Buffo, testo che Dario Fo presentò per la prima volta nel 1969 e per il quale ricevette il Nobel per la Letteratura. Un omaggio al maestro, cui lo lega anche una personale amicizia, con un testo-archetipo di un genere, il teatro di narrazione, particolarmente consono alle doti istrioniche dell’attore. L’11 marzo Luca Zingaretti, attore noto ed amato dal grande pubblico per aver dato vita al celebre commissario Montalbano di Andrea Camilleri, accompagnato dalla musica di Ambrogio Sparagna, presenterà una lettura scenica de La sirena di Tommasi di Lampedusa, opera che ha come sfondo la Sicilia rimpianta da sotto i portici di una Torino fumosa, assopita tra postriboli e caffè.

La sezione denominata teatro si chiude il 22 marzo con la compagnia Vocitinte – uno dei gruppi della piattaforma della nuova scena marchigiana “Matilde” promossa dalla Regione Marche e dall’AMAT – che presenta L’uomo, la bestia e la virtù di Luigi Pirandello, spettacolo diretto dal giovane regista Antonio Mingarelli e realizzato in collaborazione con Comune di Recanati/Teatro Persiani e AMAT.

Il cartellone della danza propone tre appuntamenti. Il 26 gennaio il Teatro Sanzio di Urbino ospita una trasposizione contemporanea di Butterfly , attraverso un linguaggio forte ed energico ma anche leggero come può essere quello coreografico di Laura Corradi di Ersiliadanza. A seguire – il 23 febbraio - un eccezionale omaggio al Giappone con Ukiyo-e. Il fluire di una stella, una creazione di Susanna Beltrami per la grande étoile Luciana Savignano, tra le più grandi stelle della danza internazionale. Il 7 aprile torna la Nuova Danza Italiana con Anticorpi Explo. I "pezzi brevi" di Marco D’Agostin, di Marta Bevilacqua, di Matteo Fantoni e Giulio D’Anna, talenti e progetti emersi dalla Vetrina giovane danza d’autore testimoniano con la loro originalità qualità ed evoluzioni della nuova coreografia italiana. Urbinoinscena si completa con due appuntamenti dedicati ai più piccoli – Il sogno di Tartaruga de Il Baule Volante (12 dicembre) e Storia di un uomo e della sua ombra di Principio Attivo Teatro (9 gennaio) – e due spettacoli proposti dalla Compagnia dialettale urbinate nell’ambito della sezione la città in scena, L’appartament (5 e 6 gennaio) e Om e galantom (29 e 30 aprile).

Abbonamenti in vendita dal 28 ottobre. Per informazioni Teatro Sanzio 0722 2281, AMAT 071 2072439, www.amat.marche.it.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-10-2010 alle 17:29 sul giornale del 19 ottobre 2010 - 558 letture

In questo articolo si parla di teatro, urbino, spettacoli, teatro sanzio urbino, amat marche, urbino in scena

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dqq





logoEV
logoEV