Fano-Urbino, Utp: 'Il tracciato della ferrovia non va toccato'

antonio bruno 1' di lettura 14/02/2011 -

In questi giorni si dibatte ancora una volta sulla ferrovia Fano-Urbino e con piacere noto l'ottimo intervento a proposito del consigliere regionale D'Anna che l'associazione condivide e appoggia pienamente. Infatti nessuno può decidere sulle sorti di un uso diverso dal ferroviario del sedime ancora esistente in quanto tutto il tracciato è ancora di proprietà di RFI (Rete Ferroviaria Italiana).



Tanto va fatto sapere anche al segretario dell'Udc di Fano Delvecchio che farnetica con le sue dichiarazioni di destinare il tracciato della ferrovia a pista ciclabile. Da precisare che l'associazione non è contraria alle piste ciclabili come potrebbe sembrare, ma queste vanno costruite in altre sedi e non sul sedime della ferrovia.

Quindi, ancora una volta, l'associazione urla che il tracciato della ferrovia non va toccato e comunica che resta sempre aperta a qualsiasi confronto. Ciò lo deve anche sapere - ancora una volta - il presidente della Provincia di Pesaro Ricci, anch'egli fautore di questa soluzione, ma che dimendica che lui non può decidere sulla proprietà di RFI.

L'opinione pubblica deve anche sapere del pessimo comportamento del Presidente Ricci nei confronti dell'associazione che ancora sta aspettando una convocazione dopo oltre cinque mesi dalla richiesta.


da Antonio Bruno
Segr. Prov. Associazione Utenti Trasporto Pubblico





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-02-2011 alle 18:54 sul giornale del 15 febbraio 2011 - 747 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, urbino, antonio bruno, ferrovia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/hoO





logoEV
logoEV