Cagli: in manette il pirata della strada che travolse ed uccise un 52enne

1' di lettura 21/02/2011 -

I carabinieri di Acqualagna hanno arrestato il conducente dell'auto che lo scorso 12 febbraio era fuggito dopo aver investito Renzo Pantaleoni, 52enne di Cagli, mentre stava tornando a casa percorrendo a piedi lo svincolo "Monte Paganuccio – Cà Rio" della Flaminia.



Sul luogo dell'investimento i militari avevano rinvenuto alcuni frammenti in vetro e in plastica di un fanale appartenente all'auto pirata, riuscendo a scoprire che quel pezzo era montato su un pick up Toyota Hi Lux.

Setacciando gli archivi della motorizzazione i carabinieri sono risaliti al proprietario: si tratta di B. A., 39enne, di Cagli, artigiano. L'uomo è stato arrestato nella serata di domenica dopo il ritrovamento della sua auto che il cagliese nascondeva nelle campagne circostanti la propria abitazione. I militari hanno potuto verificare che sul veicolo era stato montato, in maniera posticcia, un vecchio fanale identico a quello originario.

I militari hanno provveduto a smontare il pezzo e a comparare la mascherina interna con i frammenti rinvenuti sul luogo dell'incidente accertando che si trattava dell'auto pirata. Sulla vettura, sottoposta a sequestro, sono in corso ulteriori accertamenti tecnici. B. A. è accusato di omicidio colposo aggravato ed omissione di soccorso.








Questo è un articolo pubblicato il 21-02-2011 alle 19:12 sul giornale del 22 febbraio 2011 - 948 letture

In questo articolo si parla di cronaca, attualità, francesca morici, incidente, cagli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/hFK