Università, nuove frontiere nella preparazione atletica

2' di lettura 28/05/2011 -

A Bologna si svolge l’ultima conferenza del ciclo “Professione sport: verso il futuro”, organizzato dagli studenti della Facoltà di Scienze Motorie su fondi per il diritto allo studio.



Il seminario dal titolo: “Catene muscolari, Test e allenamento funzionale” si è svolto presso gli impianti sportivi Record e dalle ore 9.00 ha offerto ai presenti –studenti e laureati in Scienze Motorie–, notizie in merito ai programmi di allenamento funzionale ovvero esercizi per potenziare il corpo svolti con coscienza e conoscenza di se stessi, rispettando la biomeccanica e la fisiologia. In breve una mattinata in cui sono state sviscerate le tecniche di preparazione atletica; una particolare attenzione, come si legge dal titolo, è stata data alle catene muscolari che direzionano le forze organizzative del corpo. In sintesi si è presentato un allenamento fatto con la consapevolezza e con una profonda conoscenza di ciò che si va fare. Il Prof. Simone Ciacci, ricercatore di Metodi e didattiche delle attività sportive presso l’Università di Bologna e il Dott. Giuseppe Azzarà, chinesiologo, hanno illustrato e fornito agli studenti metodi e novità della ricerca in merito alle tecniche di allenamento sportivo.

Lo specialista dello sport diventa ancora più importante nella creazione del benessere fisico- motorio; infatti il ciclo “Professione sport: verso il Futuro” –unico nel panorama universitario italiano e fiore all’occhiello dell’“Alma Mater”, un’esperienza difficilmente ripetibile dati tagli dati dal Governo all’istruzione e in particolare alla ricerca scientifica–, ha offerto un’opportunità molto importante per gli studenti. Il gruppo d’incontri è stato organizzato per fornire agli studenti delle discipline sportive informazioni in merito ai possibili sbocchi lavorativi; inoltre molti dei seminari hanno arricchito le stesse conoscenze scientifico- culturali degli universitari.

Va ricordato inoltre che l’intero ciclo si è tenuto grazie ai fondi per il Diritto allo studio assegnati alla Facoltà di Scienze Motorie, reperiti grazie alla capacità manageriale del Coordinatore di Facoltà, il Dott. Gianni Paruto, e alla collaborazione di Docenti, tecnici e personale universitario, che hanno reso possibile un percorso formativo ulteriore all’offerta standard, cosa più unica che rara in questo momento di crisi. Con l’augurio che di iniziative come “Professione sport: verso il futuro” ce ne siano mille altre, tiriamo le somme di un ciclo di seminari molto interessante, augurando a tutti gli studenti frequentanti di laurearsi e di entrare presto nel mondo del lavoro. Arrivederci al prossimo anno!


   

da Università degli Studi di Urbino "Carlo Bo"
www.uniurb.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-05-2011 alle 16:51 sul giornale del 30 maggio 2011 - 727 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, Università degli studi di Urbino Carlo Bo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/lnY





logoEV
logoEV