Corsi nel giardino pensile del complesso di Santa Chiara

università 2' di lettura 28/07/2011 -

Per chi ha avuto la fortuna di nascere e di vivere in una città come Urbino, di aver studiato incisione in quella famosa “Scuola del Libro” che, come diceva Carlo Bo “ è l’unica in Italia che attraverso la perfezione delle tecniche consente la più varia espressione di contenuti artistici”, non può non avere la passione di trasmettere agli altri ciò che questo ambiente e i suoi maestri gli hanno insegnato.



Mossi da questa passione e per non perdere questo importante patrimonio culturale, abbiamo attivato nel 2001 i Corsi Estivi Internazionali per l’Incisione Artistica. Abbiamo intuito e reso operativa la necessità di coinvolgere alcuni maestri per costituire un luogo dell’incisione che fungesse da riferimento nazionale e estero.

Con la collaborazione dell’ISIA (Istituto Superiore Industrie Artistiche) svolgiamo i corsi nel giardino pensile del complesso di Santa Chiara - ex Monastero rinascimentale progettato da Francesco Di Giorgio Martini – spazio eccezionale che si apre sul paesaggio collinare urbinate. La bellezza del luogo, il suo essere appartato e contemporaneamente nel cuore della città antica ne ha fatto una sede ideale dei corsi di incisione.

Ogni anno KAUS richiama tramite i corsi estivi, numerosi giovani provenienti da diverse parti del mondo (in questi dieci anni hanno partecipato artisti provenienti da 30 paesi), coinvolgendo anche numerose accademie, facoltà d’arte o associazioni artistiche di diversi paesi e città italiane che da tempo hanno allacciato rapporti con noi favorendo la partecipazione dei loro allievi alle nostre iniziative: le accademie di Milano (Brera), Bologna, Torino, Firenze, Venezia, Cracovia, Lodz, Katowice, Wroclaw, Belgrado, Vilnius e le facoltà di Belle Arti del Cairo, di Alessandria d’Egitto, e di Valencia .

A completamento dell’attività didattica si svolge una qualificata attività espositiva intrapresa in molte città italiane quali: Roma, Milano, Lodi, Urbino, ecc.., e in importanti sedi estere come la Biblioteca d’Alessandria d’Egitto (2002), la sala espositiva della Accademia di Belle Arti di Lodz in Polonia (2005) la Galleria statale Carlshort di Berlino, il Politecnico di Valencia (2007) e la Galleria d’Arte Contemporanea di Lodz (2008) che in occasione della 13° edizione della triennale internazionale del piccolo formato ci ha dedicato una importante mostra.

Unitamente alla attività didattica promuoviamo un symposium a cui sono invitati artisti di chiara fama e ospitiamo artisti e giovani studenti di accademie estere per realizzare libri d’artista ispirati di volta in volta a poeti, scrittori e in alcuni casi a propri testi.

In occasione del decimo anniversario della istituzione dei corsi estivi dal 28 luglio al 1 settembre il Centro KAUS promuoverà un symposium a cui sono stati invitati 26 artisti scelti tra i partecipanti ai corsi stessi che realizzeranno alcuni libri d’artista collettivi incisi sul tema “il doppio senso dell’incisore”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-07-2011 alle 23:29 sul giornale del 29 luglio 2011 - 752 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, comune di urbino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/nUx





logoEV
logoEV