Piandimeleto: furti alle slot machine, in manette tre rumeni

Furti alle slot machine, in manette tre rumeni 2' di lettura 21/12/2011 -

Martedì mattina i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Urbino insieme ai militari delle Stazioni dell’alto Montefeltro pesarese ed ai militari del N.O.R.M. della Compagnia di Riccione, nell’ambito di un’articolata attività d’indagine, hanno arrestato una banda di rumeni accusata di aver compiuto furti ai danni di esercizi commerciali, specializzata in slot machine e macchinette cambiamonete.



Secondo gli investigatori la banda ha messo a segno due colpi nel comune di Lunano, in via Pascoli, ai danni del Bar “Atmosphere”, e di un magazzino di una ditta di mobili, nelle immediate vicinanze. I tre, entrati nel locale dopo aver forzato la porta laterale con un “piede di porco”, si sono diretti nella sala giochi dove hanno divelto le cassettiere di tre slot, rubato tutte le monete contenute e sradicato dal muro una macchinetta cambia soldi.

I malviventi poi, spostatisi sul retro del locale, grazie ad una porta lasciata inavvertitamente aperta, si sono introdotti all’interno di un locale adibito a magazzino di mobili di arredamento ed elettrodomestici, di proprietà della ditta “Ferrarini” di un 56enne del luogo. Qui hanno rubato un forno da incasso e una piastra di cottura, entrambi ancora imballati.

Durante il sopralluogo svolto dai militari della Stazione di Piandimeleto, all’interno della sala giochi del bar sono stati rinvenuti una cazzuola a punta da muratore ed una piccola morsa da falegname, utilizzati per lo scasso degli apparati elettronici. Poi, in un terreno privato distante circa duecento metri dal bar, in località Penisola di Piandimeleto, i Carabinieri hanno rinvenuto la macchina cambia soldi, anch’essa divelta.

I tre, domiciliati nell’area di Riccione, di età compresa tra i 33 e 35 anni, sono stati fermati verso le 6,30 di martedì dall’equipaggio Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Riccione durante un controllo effettuato nella periferia di Misano Adriatico. T.G., T.C. e S.D provenivano dal Montefeltro con tutta la refurtiva. Sono stati sequestrati anche un passamontagna grigio, due cappellini in lana di colore scuro ed altri attrezzi da scasso. Complessivamente il denaro rinvenuto nell’auto ammonta a 5.050 euro (di cui 4.400 in monete da 2 euro e 670 in banconote di vario taglio).

Durante la perquisizione domiciliare effettuata nella loro abitazione, i militari hanno rinvenuto ulteriore refurtiva: 4.100 euro in banconote, custodite all’interno di una cassaforte a muro nella camera da letto e poi altri 1.100 euro in monete di taglio da uno e due euro, nel soggiorno, insieme a due pc portatili. I tre devono rispondere di furto aggravato continuato in concorso. Sono stati condotti nel carcere di Rimini.






Questo è un articolo pubblicato il 21-12-2011 alle 19:51 sul giornale del 22 dicembre 2011 - 459 letture

In questo articolo si parla di cronaca, francesca morici, furto, lunano, piandimeleto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/tfV





logoEV
logoEV