Militari a pagamento, intervento di Zaffini

roberto zaffini 1' di lettura 07/02/2012 - I marchigiani supertassati da Monti e da Spacca sono ora costretti anche a pagare un ticket sugli interventi dei militari e dei mezzi dell'Esercito di Stato.

In questa situazione di estrema emergenza non si dovrebbero fare polemiche ma possiamo tacere sul fatto che i militari hanno chiesto di essere pagati per spalare la neve? A prescindere dalle cifre richieste quello che sconcerta è l'invio di preventivi dettagliati da parte dei militari prima dell'intervento. Ma i militari non sono già pagati dallo Stato e quindi dai cittadini anche delle Marche? E' possibile che soccorrere le popolazioni colpite da una nevicata così straordinaria implichi un ulteriore esborso a favore di chi è gia pagato per farlo?

Questi interventi non fanno parte della difesa della Patria? E' possibile che la burocrazia italica arrivi fino a tanto? Questi infatti non son gli effetti del federalismo come qualcuno ironicamente ha paventato ma le conseguenze della riforma della leva e dei rapporti fra ministero della Difesa e degli Interni. Certo l'aiuto di chi è esperto è importante ma dato che in questo caso era richiesto solo di spalare la neve facciamo collaborare in queste emergenze coloro che sono in cassa integrazione che nelle Marche non mancano di certo. Presenterò urgentemente una mozione in questo senso che coinvolga ovviamente nell'organizzazione l'assessore regionale con delega alla protezione civile.


   

da Roberto Zaffini
Consigliere Regionale Fratelli d'Italia-AN





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-02-2012 alle 18:44 sul giornale del 08 febbraio 2012 - 498 letture

In questo articolo si parla di politica, neve, esercito, lega nord, roberto zaffini, Consigliere Regionale Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/uVK





logoEV
logoEV