All’ Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo” si fa carpooling

2' di lettura 18/09/2012 -

Anche l’Università di Urbino mette in atto il carpooling. Grazie alla cooperazione fra http://www.carpooling.it – il più grande portale per viaggiare insieme in auto e risparmiare – e l’Università Carlo Bo, studenti, professori e personale universitario potranno usufruire da subito del servizio di carpooling per raggiungere l’Ateneo in modo più economico, flessibile e non da ultimo sostenibile.

Promuovendo il carpooling, l’Università di Urbino risponde in particolare all’esigenza di mobilità della gran parte dei suoi studenti pendolari e fuori sede (circa il 55%) e fornisce loro una valida alternativa di trasporto, permettendo di risparmiare fino al 75% sulle spese di viaggio.

I vantaggi del carpooling però non sono solo in termini monetari. Da un lato, l’auto di gruppo favorisce, la socializzazione fra gli studenti, facilita l’integrazione delle nuove matricole e dei tanti studenti stranieri non solo all’interno dell’Università ma anche del tessuto cittadino. Dall’altro, “incentivando questa modalità di spostamento” sottolinea Daniela Milillil, country manager di carpooling.it “l’Università di Urbino si pone all’avanguardia e si candida quale modello italiano d’università green”.

Per fruire del servizio di carpooling basta andare su www.uniurb.it/carpooling. Qui è possible visionare in qualche click tutte le offerte di passaggio da e per Urbino e mettersi in contatto tramite la piattaforma con il potenziale compagno di viaggio. Il servizio è molto utile anche per gli studenti automuniti che, iscrivendosi gratuitamente a www.carpooling.it possono offrire un posto in auto in pochi minuti.

“La collaborazione con carpooling.it rappresenta al meglio la nostra attenzione alle esigenze degli studenti – sottolinea il rettore Stefano Pivato – ma anche alla mobilità sostenibile e all’interazione con il territorio: potranno infatti utilizzare il portale anche i lavoratori pendolari e i turisti intenzionati a visitare Urbino, che a maggior titolo può candidarsi a divenire una smart city, un modello di città ecosostenibile.”



   

da Università degli Studi di Urbino "Carlo Bo"
www.uniurb.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-09-2012 alle 23:33 sul giornale del 19 settembre 2012 - 597 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, Università degli studi di Urbino Carlo Bo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/DYN





logoEV
logoEV