Pesaro: assicurata alla giustizia la banda dei rapinatori degli uffici postali

Arresto carabinieri 1' di lettura 05/11/2012 - I carabinieri della Compagnia di Pesaro coadiuvati dai colleghi toscani sono riusciti ad assicurare alla giustizia la banda specializzata nei furti agli uffici postali. Arrestati otto malviventi autori dei colpi di Colbordolo e Acqualagna.

Dal 16 ottobre, data del colpo all'ufficio postale di Acqualagna fruttato 17 mila euro, e da quello di Colbordolo, i carabinieri erano sulle loro tracce. Dopo aver fermato il palo, sono partite le indagini che hanno permesso di individuare i componenti della banda ed intercettare le loro mosse. E così ieri notte la banda ha colpito l'ufficio postale di Scandicci, vicino Firenze. I militari hanno lasciato entrare i malviventi che, forzate le cassaforti, si sono poi allontanati con 70 mila euro.

Uno stratagemma che ha permesso ai carabinieri di arrestare la banda napoletana con l'accusa di furto. Gli arrestati sono: Ferdinando Sansone Marigliano, 36 anni di Afragola, Aniello Avino 28 anni di Napoli, Giacomo Spampinato, 42 anni di Casoria, Ciro Di Matola 26 anni di Napoli, Salvatore Borrelli, 38 anni di Napoli ma residente ad Arezzo, Massimo Coppola, 37 anni di Napoli, Antonio Zinno 30 anni di Napoli e Manolo Ambrosetti, 33 anni di Napoli. I ladri si sono complimentati con i carabinieri.






Questo è un articolo pubblicato il 05-11-2012 alle 23:17 sul giornale del 07 novembre 2012 - 989 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, pesaro, arresto, colbordolo, acqualagna, vivere pesaro, rossano mazzoli, notizie pesaro, cronaca pesaro, primo piano, ladri pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/FID





logoEV
logoEV