Cosap, se motivata sospensione di 120 giorni

Cosap, Canone per l’occupazione di spazi e aree pubbliche 1' di lettura 31/01/2013 - La Provincia dopo l’incontro con Ica-Duomo Gpa: approfondimento caso per caso con idonea documentazione.

Al termine dell’incontro sulla Cosap con il raggruppamento temporaneo d’imprese Ica-Duomo Gpa, la Provincia comunica che il concessionario sospenderà i termini di 120 giorni a chi presenterà idonea documentazione relativa alla "richiesta di rettifica degli accertamenti ricevuti per eventuale decurtazione delle sanzioni". La sospensione sarà utilizzata dal raggruppamento temporaneo d’imprese per "esaminare e valutare nel merito i singoli casi". In sostanza: per chi andrà alla Duomo entro i 60 giorni indicati negli accertamenti ricevuti, comprovando le sue motivazioni, scatterà il congelamento, in attesa della deliberazione finale. A tal fine, il raggruppamento temporaneo d’imprese ha predisposto un modulo da utilizzare per la presentazione della documentazione (Info: numero verde 800-418288; 0721820206; 072133196).

L’assessore Renato Claudio Minardi: "Abbiamo condiviso la decisione affinché, come abbiamo già detto e ripetuto, nessuno debba pagare un centesimo in più rispetto al dovuto. La sospensione permetterà di avere tempo ulteriore per approfondire caso per caso e situazione per situazione, nel rispetto delle norme di legge e dei regolamenti". In particolare saranno valutate con attenzione le situazioni relative alla presenza di installazioni pubblicitarie su suolo privato e all’interno dei centri abitati (le casistiche più frequenti nelle richieste, ndr).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-01-2013 alle 09:06 sul giornale del 01 febbraio 2013 - 838 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, provincia di pesaro e urbino, provincia pesaro urbino, occupazione, canone, news pesaro, cosap, spazi e aree pubbliche, cosap pesaro e urbino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ISK