3° edizione del Campionato nazionale delle lingue: un assegno di studio per il vincitore

Mattia Meirone vincitore 2012 2' di lettura 12/02/2013 - Presto si conosceranno i bravissimi in Lingue. Perché venerdì 15 e sabato 16 febbraio, si terrà la terza edizione del Campionato Nazionale delle Lingue.

L’obiettivo delle giornate è quello di promuovere e stimolare l’eccellenza nei percorsi formativi, condividere la passione per le lingue straniere ed incentivare lo scambio interculturale. Inglese, francese, tedesco e spagnolo: sono queste le lingue per le quali ci si sfiderà venerdì e sabato prossimi. Alle competizioni partecipano gli studenti delle quinte classi degli istituti superiori di tutta Italia: per l’esattezza sono 86 ragazzi da 32 scuole tra le quali (per citarne alcune) Saluzzo, Cuneo, Salerno, Brescia, Carignano, Parma. Le semi-finali consistono in un test informatizzato e colloquio.

Per la finalissima è prevista invece la stesura di un testo di scrittura creativa con la quale si valuterà la capacità del candidato di produrre un testo scritto nella lingua scelta (prosa, poesia, testo pubblicitario, articolo). Al vincitore verrà consegnato un “assegno di studio” che consiste nell‘esenzione dalla contribuzione studentesca per l’iscrizione al primo anno di uno dei corsi di studio offerti dall’Università di Urbino Carlo Bo.

«Il Campionato Nazionale delle Lingue - dice Enrica Rossi, del Dipartimento di Studi Internazionali. Storia, Lingue, Culture e coordinatrice dell’evento - è un momento qualificante per la nostra Università sia nei rapporti con le scuole superiori, sia anche per incentivare il peso e il ruolo delle lingue. Non solo la nostra società è sempre più multiculturale, ma le lingue straniere sono diventate un requisito fondamentale nel mondo del lavoro e per inserirsi con maggiori possibilità di successo nella realtà lavorativa. E’ in quest’ottica che la manifestazione vuol essere anche prova di come la Scuola di Lingue di Urbino, da anni ai vertici delle classifiche nazionali tra le Facoltà di Lingue in Italia, sia luogo di formazione umana e professionale, di interculturalità e di internazionalizzazione.».

Il torneo è promosso dal Dipartimento di Studi Internazionali/Corso di Laurea in Lingue e Culture straniere dell’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo e il Liceo “Raffaello” di Urbino, in collaborazione con il Centro Linguistico d’Ateneo, e con il patrocinio dell'Ufficio Scolastico Regionale, del Comune di Urbino e la collaborazione dell'ERSU di Urbino. L’evento è realizzato grazie al contributo di sponsor privati.
Info http://www.uniurb.it/cndl/






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-02-2013 alle 18:48 sul giornale del 13 febbraio 2013 - 742 letture

In questo articolo si parla di attualità, università di urbino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/JmN





logoEV