Torna l'obbligo delle catene a bordo. Anche in provincia di Pesaro-Urbino

gomme termiche catene da neve 2' di lettura 29/10/2013 - Dal 15 novembre torna l'obbligo delle catene a bordo o comunque pneumatici invernali sui tratti delle strade statali a rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio. Tra i tratti delle Marche anche la SS16, il porto di Ancona, l'Aspio e non solo.

Dal 15 novembre al 15 aprile sarà in vigore l’obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali su alcuni tratti delle strade statali marchigiane maggiormente esposte al rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio durante la stagione invernale. A renderlo noto é l'Anas.

Nel dettaglio, i tratti interessati sono:

- strada statale 16 “Adriatica”, da Colombarone (km 226,700) a Cattabrighe (km 231,700) e da Falconara Marittima (km 288,300) ad Aspio di Ancona (km 308,200);

- strada statale 16 dir/b “del Porto di Ancona”, da Pinocchio (km 0,780) a Palombare di Ancona (km 2,225); - strada statale 687 “Pedemontana”, per l’intero tracciato dall’innesto con la strada comunale di Selvanera (km 0,000) al bivio di Lunano (km 4,781), in provincia di Pesaro Urbino;

- strada statale 73bis “di Bocca Trabaria”, dal confine con l’Umbria (km 16,804) a Fossombrone (km 88,100), in provincia di Pesaro Urbino; - strada statale 73bis Var (Variante di Urbino), per l’intero tracciato da Urbino (km 0,000) al bivio di Borzaga (km 3,050), in provincia di Pesaro Urbino;

- strada statale 76 “della Val d’Esino”: dallo svincolo di Jesi Ovest (km 54,150) al confine con l’Umbria (km 3,314), in provincia di Ancona;

- strada statale 77 “della Val di Chienti”: dallo svincolo di Corridonia (km 89,700) al confine con l’Umbria (km 27,884), compresa la variante tra Sfercia e Pontelatrave (SS 77 var dal km 0,000 al km 6,073) e la variante di Bavareto (SS77var/a dal Km 0,000 al km 1,095), in provincia di Macerata;

- strada statale 4 “via Salaria”, da Ascoli Piceno (km 181,600) al confine con il Lazio (144,958), in provincia di Ascoli Piceno; - strada statale 685 “delle Tre Valli Umbre”, dall’innesto con la SS4 “Salaria” (km 0,000) alla galleria San Benedetto (km 7,396), in provincia di Ascoli Piceno; - strada statale 81 “Piceno-Aprutina”, da Ascoli Piceno (km 3,460) al confine con l’Abruzzo (km 11,498), in provincia di Ascoli Piceno;

- raccordo autostradale 11 “Ascoli Piceno-Porto d’Ascoli”, da Ascoli Piceno (km 0,000) all’innesto dell’autostrada A14 (km 24,450), in provincia di Ascoli Piceno.

L’obbligo sarà segnalato sulla strada dalla segnaletica verticale e rimane valido, anche oltre i periodi indicati, in caso di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio. L’ordinanza è stata emanata in attuazione delle norme che anno modificato alcune disposizioni del Codice della Strada (Art. 1 della Legge 29 luglio 2010, n° 120 “Disposizioni in materia di sicurezza stradale”).






Questo è un articolo pubblicato il 29-10-2013 alle 10:38 sul giornale del 30 ottobre 2013 - 816 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, macerata, ancona, pesaro, falconara marittima, marche, neve, ascoli, vivere ancona, laura rotoloni, obbligo di catene, catene da neve, gomme termiche, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, obbigo di catene a bordo, strade statali

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/TKD





logoEV