Alluvione novembre 2012, stanziati 1,8 milioni per opere nella provincia di Pesaro

ponte sul fiume Cesano travolto dalle acque 2' di lettura 13/03/2014 - Ricostruzione della briglia a valle del Ponte sul fiume Cesano, interventi su viabilità, aste fluviali e sulla Riserva statale del Furlo: stanziati 1,8 milioni di euro. Il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, in qualità di commissario delegato per l’emergenza del novembre 2012, ha firmato oggi il decreto con cui si concede alla Provincia di Pesaro Urbino il contributo di 1.820.000 euro per la realizzazione di queste opere.

La Provincia, in qualità di ente attuatore degli interventi, avrà ora tre mesi di tempo per la progettazione definitiva. “La Regione, con la Protezione civile regionale - dice il presidente Spacca – ha attivato tempestivamente tutte le procedure necessarie per fronteggiare con gli strumenti adeguati le conseguenze del maltempo. La collaborazione istituzionale a seguito dell’alluvione di fine 2012 si è rivelata preziosa per il riconoscimento dello stato di emergenza prima e l’ottenimento delle risorse poi. Nello specifico, queste opere nella provincia di Pesaro Urbino sono di particolare importanza per il ripristino di condizioni di sicurezza e di regolare viabilità.

Di rilievo l’intervento sul Ponte del Fiume Cesano, per il quale oggi è stato decretato lo stanziamento per la ricostruzione della briglia a valle in località San Michele, per un importo di 500.000 euro. Si tratta di un’opera di fondamentale importanza per i collegamenti tra le province di Ancona e Pesaro Urbino”. Per l’intervento all’interno della Gola del Furlo l’Ente beneficiario, la Riserva statale del Furlo, ha delegato la Provincia di Pesaro Urbino individuandola quale ente attuatore per la realizzazione delle opere previste dal piano commissariale per un finanziamento di 100.000 euro. Per quel che riguarda infine gli interventi sulla viabilità e le aste fluviali, la somma stanziata è di 1.220.000 euro.

Tra le altre, previste opere di consolidamento o ripristino delle sponde del fiume Foglia a Montelabbate, Sassocorvaro, Lunano, Montecalvo in Foglia, Tavullia; il consolidamento del torrente Apsa a Urbino, della sponda del fiume Cesano a Pergola, il ripristino del corpo stradale Fosso-Montegrimano, il consolidamento del ponte esistente sul fiume Metauro a Cartoceto e del ponte sul torrente Arzilla a Mombaroccio-Monteciccardo, il consolidamento delle scarpate stradali ad Apecchio, Montegrimano e Sassocorvaro.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-03-2014 alle 14:06 sul giornale del 14 marzo 2014 - 875 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, fano, urbino, alluvione, corinaldo, pesaro, ponte sul fiume cesano





logoEV