Il Sigillo dell’Università di Urbino a Mario Pianesi dell’Associazione UPM Un Punto Macrobiotico

2' di lettura 28/03/2014 - Il rettore Stefano Pivato ha consegnato giovedì 27 marzo, a Mario Pianesi, ideatore, fondatore e presidente dell’Associazione UPM Un Punto Macrobiotico, il “Sigillo d’Ateneo”, prestigioso riconoscimento accademico per i meriti scientifici ed umanitari da lui conseguiti a livello nazionale ed internazionale.

La consegna è avvenuta nell’ambito del convegno “Alimentazione e Salute: il punto di vista della Macrobiotica MA-PI” e alla presenza di oltre 200 persone, fra autorità locali, forze dell’ordine, docenti e studenti.
Nella giornata di studi sono intervenuti il prof. Mario Pianesi, il prof. Paolo Pozzilli (Direttore Area di Endocrinologia e Diabetologia dell’Università dgel Campus Bio-Medico di Roma) ed il prof. Orazio Cantoni (Direttore del Dipartimento di Farmacia dell’Università di Urbino).

Il rettore Stefano Pivato ha aperto il convegno ricordando il lavoro svolto da più di 40 anni da Mario Pianesi, dai primi studi da autodidatta sul cibo, sino all’ideazione e realizzazione di un suo originale modello di sviluppo sostenibile, che permette di ricostruire l’ambiente attraverso un’agricoltura naturale (la Policoltura MA-PI) e che consente un’alimentazione più equilibrata (le 5 Diete MA-PI) che porta Salute ed una vera crescita, anche economica, della società; sono stati ricordati i 75 encomi ed onorificenze conferiti a Pianesi da varie importanti istituzioni.

Mario Pianesi, cresciuto con un’educazione altruista ed ispirata al rispetto dell’ambiente e ideatore dell’Etichetta Trasparente Pianesiana che permette di conoscere l’origine e le caratteristiche di ogni prodotto, ha più volte ribadito con forza durante il convegno, di interessarsi e di difendere l’aria, l’acqua e gli alimenti che ci danno la vita.

Il prof. Paolo Pozzilli ha inoltre esposto i risultati di un recente studio clinico (il primo al mondo) che dimostra scientificamente l’efficacia della dieta MA-PI 2 nella terapia del diabete mellito e della sindrome metabolica, sottolineando che la qualità dei prodotti utilizzati influiscono sul buon esito dello studio e che, pertanto, l’Etichetta Trasparente Pianesiana, rappresenta anche uno strumento necessario al medico per realizzare una reale tutela sanitaria dei pazienti attraverso la dieta.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-03-2014 alle 22:34 sul giornale del 29 marzo 2014 - 914 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, Università degli studi di Urbino Carlo Bo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/1Fu





logoEV
logoEV