34a edizione della European School of Medicinal Chemistry

Università di Urbino 2' di lettura 27/06/2014 - Prende il via il 29 giugno la 34a edizione della European School of Medicinal Chemistry (ESMEC) - EFMC Accredited School promossa dalla Divisione di Chimica Farmaceutica della Società Chimica Italiana e dalla European Federation for Medicinal Chemistry.

A Urbino fin dal 1991, la scuola ESMEC, grazie alla collaborazione tra accademia e industria, consente a giovani ricercatori di far conoscere i loro studi, di entrare in contatto con potenziali partner e di fornire a tutti i partecipanti i risultati delle ricerche più avanzate nel campo della chimica farmaceutica, della chimica organica, della biologia molecolare, farmacologia, e chimica analitica. Tutto ciò riflette l’attuale scenario interdisciplinare della chimica farmaceutica il cui progresso è fortemente dipendente dalla capacità del chimico farmaceutico di interpretare e trasferire le conoscenze chimiche, di medicina molecolare, farmacologia e biologia molecolare nella realizzazione di nuove entità chimiche utilizzabili come farmaci.

Per questi motivi la Scuola è rivolta non solo a laureati in discipline chimiche, ma anche a coloro che hanno frequentato studi prettamente farmacologici e biologici ed è organizzata in sessioni tematiche ciascuna delle quali corredata di conferenze seguite da workshops.

Il programma scientifico di quest'edizione prevede la trattazione dei seguenti argomenti: Metabolic Diseases, Biophysics in Drug Discovery, Cross Coupling Reactions Hot Topics: Theranostics Imaging and Therapy. Sono previsti 17 relatori di fama internazionale, 14 dei quali provenienti dall’estero.

Dal 1991 ad oggi, la Scuola di Chimica Farmaceutica di Urbino ha visto crescere in maniera esponenziale la sua importanza: nel 2004 ha ricevuto un accreditamento europeo, dalla EFMC (European Federation for Medicinal Chemistry). Sono previsti circa 130 partecipanti, il 70% dei quali sono studenti di dottorato o giovani in formazione con diverse modalità (assegnisti, borsisti, contrattisti, etc), 15% ricercatori dell’accademia e 15% ricercatori dell’industria. Circa il 30% dei partecipanti proviene dall’estero. La scelta di proseguire nella direzione intrapresa gli anni precedenti, nell’avviare la nuova edizione della manifestazione, è dettata dalla volontà di continuare a dare un contributo per promuovere lo scambio di saperi, la discussione scientifica, la conoscenza di nuove tecnologie e l'innovazione.

Altre info su: http://www.esmec.eu/


   

da Università degli Studi di Urbino "Carlo Bo"
www.uniurb.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-06-2014 alle 00:24 sul giornale del 27 giugno 2014 - 649 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, Università degli studi di Urbino Carlo Bo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/6sS