'Informattivi', al via una serie di incontri per far conoscere il Piano delle Politiche Giovanili

2' di lettura 03/07/2014 - Per conoscere i nuovi bandi del Piano regionale delle Politiche Giovanili, l’a ssessore Paola Giorgi realizzerà, in collaborazione con la Consulta Regionale dei Giovani, “ InformAttivi” , una serie di incontri sul territorio marchigiano.

Il primo sarà a Urbino il 7 luglio prossimo (ore 18,30 - sala degli Incisori Palazzo Collegio Raffaello) e seguiranno a Osimo il 9 luglio (ore 21,00 – ufficio turistico Grotte del Cantinone), Porto S.Elpidio il 10 luglio (ore 18,30 – ex stazione Sala “la Piccola”), Camerino 11 luglio (ore 18,30 sala dei Priori Palazzo Bongiovanni), per finire a Sa n Benedetto del Tronto il 14 luglio alle ore 18,30 nel Centro Giovani “G. Antonini”.

Durante gli incontri l’assessore regionale , illustrerà le modalità di partecipazione ai bandi con l’obiettivo di promuovere la centralità e la trasversalità di specifiche politiche a favore di giovani in una prospettiva di sviluppo culturale, sociale ed economico della collettività.

“Mettiamo in campo risorse per 463 mila euro – ha sottolineato la Giorgi – di cui 288mila previste nel bilancio regionale per l’anno 2014 e di q uasi 175mila euro quello relativo all’anno 2013 del Fondo nazionale politiche giovanili. Attravers o tali risorse attiviamo il Programma annuale degli interventi che riguardano una pluralità di ambiti a cui afferiscono i bisogni giovanili. Tra gli obiettivi prioritari: promuovere la conoscenza della condizione giovanile nella regione Marche; costruire e valorizzare percorsi di crescita dell’autonomia individuale e dello sviluppo della conoscenza civica; promuovere e sostenere percorsi di autonomia economica a favore di giovani, nonché la loro partecipazione attiva ”.

Il Piano regionale per le politiche giovanili ha inoltre dettato le linee di indirizzo per promuovere e garantire l’associazionismo stimolando gli enti locali, in forma singola o associata, a vara re interventi a favore dei giovani e nel contempo stimolando la progettazione autonoma dei giovani, soprattutto in forme associative e aggregative. Come previsto dal Piano regionale per le politiche giovanili per la programmazione locale e per la gestione degli interventi viene prevista esclusivamente la forma aggregata degli enti locali, con almeno un comune di popolazione inferiore o uguale a 5mila abitanti o ppure U nioni di Comuni, Comunità montane e Ambiti territoriali sociali in forma singola o aggrega ta.

Fondamentale il coinvolgimento delle Associazioni giovanili operanti sul territorio e i gruppi informali dei giovani, per ridare centralità alla loro progettualità attraverso gli strumenti forniti dalla Regione e dagli Enti Locali. Il tetto massimo di costo del progetto ammissibile è pari a 20mila euro e deve individuare in modo chiaro i destinatari che possono essere esclusivamente i giovani nella fascia di età compresa fra i 16 e i 35 anni.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-07-2014 alle 20:17 sul giornale del 04 luglio 2014 - 608 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, urbino, osimo, politiche giovanili, san benedetto, porto sant'Elpidio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/6MF





logoEV
logoEV