La musica dal Medioevo al barocco protagonista della nuova edizione del Festival Internazionale

2' di lettura 17/07/2014 - Grandi solisti della musica antica si danno appuntamento a Urbino dal 19 al 28 luglio per la 46 ° edizione di Urbino Musica Antica, festival organizzato annualmente dalla FIMA (Fondazione Italiana per la Musica Antica) con un calendario che spazierà dalla musica sacra al virtuosismo vocale e strument ale con omaggi ai più grandi compositori barocchi tra cui J.S. Bach, J. Dowland, J.P. Rameau, G.B. Platti e tanti altri.

Urbino, città museo, dal 1998 patrimonio dell’umanità, sarà di nuovo protagonista della scena musicale internazionale e farà da sfondo ai concerti del festival e alle lezioni dei corsi di perfezionamento rivolti anche ai più piccoli: Urbino Musica Giovani è il corso per i giovani musicisti di ogni livello (di età compresa tra i 9 e i 16 anni) invitati a confrontarsi attraverso lo studio d elle più belle pagine del repertorio antico e barocco .

Dieci intensi giorni durante i quali centinaia di musicisti e appassionati giungeranno a Urbino da ogni parte del mondo per frequentare corsi di canto, musica e danza medievale, rinascimentale e barocca, e per ascoltare artisti del calibro del liutista americano Paul O'Dette, del flautista e direttore tedesco Han Tol e il cembalista Luca Guglielmi, considerati oggi vere colonne della musica barocca. Urbino Musica Antica si conferma così come punto di riferimento per l’approfondimento della prassi esecutiva antica anche grazie alla sinergia che si realizza tra gli allievi dei corsi di perfezionamento che di anno in anno si confermano come dei veri e propri lab oratori di produzione musicale, in cui l’esperienza della musica viene vissuta in una cornice fuori dal tempo, assolutamente in accordo il repertorio eseguito. Il Festival, sotto la direzione artistica di Marcello Gatti, ha il patrocinio del la Presidenza della Repubblica.

Inoltre, è organizzato con il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del T urismo, della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, del Comune di Urbino, della Comunità Montana dell'alto e medio Metauro, dell'ERSU, della Regione Marche, della Provincia di Pesaro e Urbino, del Centro Provinciale Promozione Beni Culturali, e della Commissione Nazionale Italiana UNESCO e promosso dalla Città di Urbino – Assessorato Rivoluzione, Cultura e Agricoltura, Difesa del paesaggio e del Centro guidato d a Vittorio Sgarbi .






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-07-2014 alle 19:47 sul giornale del 18 luglio 2014 - 981 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, comune di urbino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/7nn





logoEV
logoEV