A Urbino gli Uffici distaccati della Camera di Commercio

comune di urbino 1' di lettura 28/08/2014 - A Urbino gli uffici della Camera di Commercio non chiuderanno. Questa è la certezza che è scaturita dall’incontro dei giorni scorsi fra il sindaco Maurizio Gambini e il presidente dell’ente camerale Alberto Drudi.

Il problema del mantenimento degli uffici distaccati della Camera di Commercio nasce dai provvedimenti del governo nazionale, che prevedono il taglio delle entrate per gli Enti camerali nell’arco del prossimo triennio, a partire dal 2015 (-35% rispetto all’anno corrente), per arrivare a un -50% nel 2017 rispetto al 2014. Finora a Urbino la Camera di commercio ha usufruito di un protocollo di collaborazione con la Provincia di Pesaro e Urbino che ha permesso di avere gli uffici nella sede di Piazza della Repubblica. L’Amministrazione provinciale, in corso di riforma, ha però disdetto quel protocollo di collaborazione e dal 1 gennaio 2015 la Camera di Commercio, a causa dei tagli alle proprie entrate, non potrà stipulare nuovi contratti di affitto.

Davanti a questa situazione, tramite il sindaco Gambini, il Comune di Urbino ha subito dato la propria disponibilità a trovare le soluzioni affinché gli sportelli dell’Ente camerale rimangano attivi in città. Nello specifico, il sindaco e la Giunta stanno lavorando per trovare in tempi brevi una collocazione all’interno di un immobile di proprietà comunale, che abbia le giuste caratteristiche di fruibilità per i cittadini e non comporti oneri per la Camera di Commercio.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-08-2014 alle 17:20 sul giornale del 29 agosto 2014 - 434 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, comune di urbino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/82Z