Cagli: il coordinatore di Forza Italia Luigi Celli lascia il partito

Bandiera Forza Italia 2' di lettura 14/10/2014 - Il coordinatore di Forza Italia di Cagli (PU) Luigi Celli lascia il partito per crearne personalmente uno nuovo con l’obiettivo di collaborare per il bene del Paese e dare seguito al progetto politico di rinnovamento impedito a Silvio Berlusconi.

La decisione è arrivata a seguito della cena di mercoledì 24 settembre a Roma a cui Celli ha preso parte, constatando con amarezza “che allo stato attuale delle cose non ci sono le condizioni per poter rilanciare l’Italia poiché il nostro Presidente Silvio Berlusconi è stato messo arbitrariamente fuori gioco dal mondo politico con una condanna assurda”. Secondo Luigi Celli la condanna al Cavaliere ha creato infiniti disagi all’Italia che quotidianamente ne paga le conseguenze.

“Nonostante il cordialissimo colloquio personale con tutti i pochi partecipanti delle Marche - sottolinea Celli - il Presidente Berlusconi è stato trovato in condizioni eccellenti, forma fisica smagliante, il Berlusconi di vent’anni fa. Ma con la decisione della Magistratura è come mettere a Maradona un quintale di peso ai piedi e poi farlo giocare”. Da qui Luigi Celli muove il suo doppio appello, al Presidente Berlusconi da una parte e poi al Premier Matteo Renzi dall’altra. “Mi auguro che il Cavalier Berlusconi intervenga immediatamente - dichiara Celli - e solleciti il Premier Matteo Renzi ad accettare il mio invito a un colloquio costruttivo, cordiale, intellettualmente e politicamente onesto per uscire da questa drammatica palude in cui sono sprofondati l’Italia e gran parte degli italiani. Sarebbe cosa molto gradita se la discussione tra me e il Premier avvenisse nel salotto televisivo di ‘Porta a Porta’ in prima serata per cercare insieme tutte le soluzioni possibili per salvare il Paese da questo massacro”.

Infine l’ex coordinatore di FI di Cagli si congeda ringraziando Berlusconi per la sua esperienza politica. “Sono molto grato al Presidente Berlusconi per avermi ospitato quale invisibile elemento del suo partito con l’auspicio, vista la sua impossibilità, di poter contribuire in maniera determinante al risanamento del Paese per farlo tornare a essere meraviglioso come era”.


   

da Gruppo regionale Forza Italia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-10-2014 alle 20:12 sul giornale del 15 ottobre 2014 - 2057 letture

In questo articolo si parla di forza italia, politica, Forza Italia Giovani, Piero Celani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/05F





logoEV
logoEV