Volley: sabato al via la prima divisione Pesaro - Urbino

il presidente del Comitato Fipav Pesaro Fabio Franchini (a dx) premia il responsabile allenatori della provincia Luigi Marfori 3' di lettura 23/10/2014 - La carica dei... 400 è pronta a lanciarsi allo start della stagione. Da sabato 25 ottobre il campionato di Prima Divisione torna ad essere il protagonista dell’attività pallavolistica della provincia di Pesaro-Urbino, con i suoi oltre quattrocento atleti complessivi impegnati in campo ed una struttura che si è solidificata nel tempo.

"Nonostante le difficoltà oggettive del momento, la risposta delle società all’attività federale è notevole – sottolinea il presidente della Fipav Pesaro-Urbino, Fabio Franchini –, anzi c’è un interesse crescente per alimentare dalla base un movimento che continua a vantare numeri di sostanza. La Prima Divisione è il nostro torneo principe, forte di un’organizzazione e di una distribuzione omogenea sul territorio”.

Dal punto di vista quantitativo il massimo campionato provinciale si conferma sui livelli della passata stagione, con 27 squadre protagoniste (16 femminili e 11 maschili), in diversi casi serbatoi di club che frequentano categorie superiori. Perché la Prima era e resta habitat di giovani, come d’altronde dimostrano gli organici under proposti da diverse società, roster giovanissimi come quelli di Snoopy Pesaro, Apav Calcinelli Lucrezia, A.G. Mobilificio Valle Foglia e Blu Volley Pesaro tra le girls, Virtus Fano tra i boys.

“Resta una costante nella nostra Prima Divisione la presenza di vivai di squadre con grande tradizione a conferma della vitalità di un territorio che in ambito giovanile continua a crescere: cito solo perché più recente in ordine di tempo la nuova società a Cantiano”.

Se lo scorso anno i valori si delinearono ben presto, con la corsa in solitaria della Borgovolley Fano nel maschile e dell’Urbania Rosso tra le donne (entrambe promosse in D con un percorso di sole vittorie), e il guizzo agli spareggi interprovinciali delle ragazze della Gioca Volley Team Urbino, di più difficile formulazione appare oggi il pronostico. Di certo non mancano nomi eccellenti ed anche qualche ambizione dichiarata, come la voglia di riprendersi subito la D della Blu Volley Pesaro ed il mirino puntato ai playoff di Yes We Can Lubacaria Piagge, Edil Galli Sant’Angelo in Vado e Metal Fly Schnell Montemaggiore tra le donne e del Volley Vadese tra i maschi.

Non cambia la struttura dei campionati, con le 16 formazioni femminili suddivise inizialmente in due gironi da 8 (14 giornate complessive, l’ultima il 7 febbraio) le cui strade si incroceranno poi nella seconda parte di stagione dando vita alle poule “promozione” (composta dalle prime quattro dei due raggruppamenti) e “salvezza” (le seconde quattro). Le protagoniste del settore maschile sono invece raccolte in un girone unico che vedrà il suo termine il 7 marzo.

PRIMA DIVISIONE MASCHILE, girone unico
Polisportiva Bottega
Montegranaro Volley Pesaro
Volley Vadese S.Angelo in Vado
Apav Calcinelli-Lucrezia
Isa Infissi Virtus Fano
Volleyball Mondolfo
G.S. Volley San Pietro Pesaro
Datagest Montesi Pesaro
Apyros Borgovolley Fano
Pallavolo Frontone

PRIMA DIVISIONE FEMMINILE, girone A
Edil Galli Sant’Angelo in Vado
Isa Infissi Volley Lab Fano
Fulgor Fano
Metal Fly Schnell Montemaggiore
Volley Urbania
Pulirapida Piobbico Volley
Volley Pesaro Snoopy
Dondup Bartoli Fossombrone

PRIMA DIVISIONE FEMMINILE, girone B
Montegranaro Volley Pesaro
Apav Calcinelli Lucrezia
Vallefoglia Team
Blu Volley Pesaro
Wes We Can Lubacaria Piagge
A.G. Mobilificio Valle Foglia
Borgovolley Fano
Montefeltro Volley


   

da Fipav




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-10-2014 alle 17:16 sul giornale del 24 ottobre 2014 - 493 letture

In questo articolo si parla di sport, Fipav, prima divisione, volley pesaro, fipav pesaro, Fabio Franchini, Luigi Marfori


logoEV
logoEV