Cagli: successo di pubblico e partecipazione per Cagli’s Got Talent

Cagli’s Got Talent 3' di lettura 10/12/2014 - 500 persone a teatro Teatro, un altro centinaio nella tensostruttura adiacente per seguire in diretta live lo show. 15 artisti, 7 Comuni e una quantità incommensurabile di energia, entusiasmo e partecipazione.

Questi i numeri della seconda special edition sovracomunale di Cagli’s Got Talent organizzata dalla Consulta dei Giovani dell’Ambito Sociale 3 che, domenica 7 dicembre, per la prima volta nella storia del territorio ha messo in rete i 7 Comuni creando uno show di solidarietà a sostegno dell’istruzione.

Sul palco un cast formato dai talenti di tutto il territorio composto da Maila Vinti, Riccardo Marinangeli, Alessandro Palombi, Martina Ciabocchi, Michele Fattori, Nicola Aliventi, Francesca Casaccia, Erica Nucci, Giulia Gori, Elia Bondi, Daniela Tagnani, Arianna Guion e Andrea Galvani, Lucia Ansuini, Francesca e Andrea Agostini e Antonio Cardellini. Protagonisti anche la Compagnia del Maggio di Serra Sant’Abbondio e la Comunità Acquaviva con i Wilde Angels. Ospiti speciali i ragazzi del Centro Casa Freedom 2 di Acquaviva gestito dalla cooperativa Labirinto che si sono esibiti in una perfomance di danza e musica etnica.

Grande mattatrice dello show l’ istrionica e scoppiettante Metella Ragni, accompagnata dal valletto Massimo (Mochetto) Mochi e dall’apecchiese Luciano Granci (Boni) che per 2 ore e mezzo ha regalato emozioni, riflessioni, risate e divertimento.
A decretare i tre “migliori”, una giuria formata da Giannino Aluigi, Presidente del Club del Brutti, la cantante Eleonora Fiorani e l’attore Giannicola De Santis. In palio un’opera icona del lavoro di rete, creata dai ragazzi della Comunità Acquaviva e consegnata alla vincitrice da Massimo Puliani, Presidente dell’Istituzione Teatro Comunale e da Pietro, vincitore della scorsa edizione.

Prima classificata Lucia Ansuini, di Apecchio, e la sua originale performance di hip hop, che in ex equo, ha superato, grazie al voto del pubblico, il talentuoso duetto acqualagnese di musica e canto formato dai fratelli Francesca e Andrea Agostini. Terzo posto al pianista apecchiese Antonio Cardellini e alla sua toccante interpretazione di “Per Elisa” di Beethoven.
Ma a prescindere dai vincitori, a stravincere l’organizzazione, per la prima volta nella storia del territorio, di un evento in grado di coinvolgere tutti i Comuni, di riunire tutti i cittadini davanti allo stesso palco, per raccogliere fondi a sostegno dell’istruzione.

La Consulta, formata da Go Giovani Oggi, Idee Sport e Territorio, Comunità Acquaviva, Davanti alle quinte e alcuni giovani del territorio continua a crescere, quindi, coinvolgendo i rappresentanti di ogni Comune in un entusiasmante percorso di rete, condivisione, partecipazione e cittadinanza attiva.

Il progetto “Eventinaspettati. Giovani in Rete”, motore dell’intera iniziativa, è cofinanziato dalla Regione Marche, Assessorato alle Politiche Giovanile e dall’Ambito Territoriale Sociale n. 3.
Durante la serata è stato consegnato anche il ricavato del precedente evento di lancio “Aspettando Cagli’s Got Talent” organizzato dalla Consulta in collaborazione con l’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Cagli e tutte le associazioni di volontariato cagliese che ha permesso di raccogliere 1600 euro donati al Fondo di Solidarietà a sostegno delle famiglie più bisognose del Comune di Cagli.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-12-2014 alle 19:26 sul giornale del 11 dicembre 2014 - 461 letture

In questo articolo si parla di attualità, cagli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/acKQ





logoEV
logoEV