“Unions”, la Fiom Cgil Pesaro organizza la partecipazione alla manifestazione promossa da Landini

landini 2' di lettura 24/03/2015 - All’appello lanciato dal segretario generale della Fiom Cgil Maurizio Landini, che tanto fa discutere, per la creazione di una “coalizione sociale” o “Unions ( è il titolo ufficiale), la macchina organizzativa della Fiom provinciale sta lavorando a pieno regime per garantire la partecipazione alla manifestazione nazionale di sabato prossimo, 28 marzo, a Roma.

Alle 14 partirà il corteo da piazza Esedra che raggiungerà piazza del Popolo. Le richieste di partecipazione sono moltissime.

L’appello di Landini (al quale hanno aderito numerose associazioni come quelle territoriali di Libera, Emergency, Arci, Articolo 21, Giustizia e Libertà e tante altre) è rivolto a tutti quelli che dopo l’ultimo sciopero generale vogliono opporsi alla riforma del lavoro (il Jobs act) ma vogliono anche difendere i diritti e spendere tutte le energie necessarie per una maggiore equità e uguaglianza sociale. Una colazione che contrasti le politiche liberiste del Governo che ha voluto scaricare i costi della crisi sui lavoratori, in Italia e in Europa.

Sulle polemiche relative alla presunta volontà del segretario nazionale della Fiom, di scendere nell’agone politico e creare un partito, risponde e chiarisce ogni equivoco Marco Monaldi, segretario Fiom Cgil Pesaro Urbino.

La “Fiom Cgil anche se fa politica non è un partito- precisa -. Il sindacato è un soggetto politico che con questa iniziativa sente il dovere di rispondere alle richieste di fasce intere di popolazione che questo governo ignora mentre favorisce i poteri forti. Ebbene – aggiunge – noi e tanti altri soggetti della società civile non ci stiamo – e siamo convinti della necessità di combattere per chiedere di non tagliare i diritti, con la volontà di essere ascoltati e vedere trasformate in legge le esigenze che una grossa fetta del nostro Paese chiede senza che nessuno l’ascolti. Chiede giustizia sociale, chiede che non vangano cancellati i diritti, chiede che non siano soltanto i lavoratori dipendenti, metalmeccanici e non, a pagare per tutti”.

Da Pesaro partiranno diversi pullman che la Fiom Cgil ha messo a disposizione.

Per informazioni e adesioni ci si può rivolgere a Marco Monaldi (3483890943), Cinzia Massetti (3498613267) Giuseppe Lorenzi (3485251321)
oppure alle sedi: Marina Druda – responsabile Ufficio stampa Cgil Pesaro Urbino Cell 348.7772902
Fiom-CGIL PESARO Centralino 0721-4201
Fiom-CGIL FANO Centralino 0721-830388
Fiom-CGIL URBINO Centralino 0722- 327865






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-03-2015 alle 11:54 sul giornale del 25 marzo 2015 - 390 letture

In questo articolo si parla di attualità, cgil, fiom, maurizio landini, cgil pesaro, cgil pesaro e urbino, landini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ag07





logoEV
logoEV