Distretto Culturale Evoluto delle Marche, giornata di lavoro sul Progetto DCE "Adriatico"

distretto culturale evoluto delle marche 3' di lettura 13/05/2015 - Venerdì 15 maggio si terrà ad Urbino una giornata di lavoro nell’ambito del progetto DCE Adriatico. Saranno presenti alcuni qualificati operatori culturali del settore del patrimonio provenienti da Grecia, Albania e Croazia con il partenariato privato coinvolto nel progetto.

Il progetto intende sostenere, in modo innovativo e nel contesto della Macroregione Adriatico - Ionica, le imprese marchigiane che offrono beni, prodotti e servizi connessi alle attività culturali (musica, teatro, festivals, eventi, performances etc.) ed alla valorizzazione del patrimonio culturale (musei, biblioteche, aree monumentali, centri storici etc..). Si vogliono promuovere i networks tra gli operatori del settore culturale esistenti nel bacino Adriatico Ionico e favorire occasioni convenzionali di relazioni commerciali, consentendo alle imprese creative di avere visibilità, nei contesti esteri della macroregione. Principalmente, attraverso eventi culturali, master class, workshop, seminari, incontri con operatori specializzati ed opinion per implementare le relazioni esistenti e favorirne di nuove anche con riferimento alla programmazione europea 2020.

Questo il programma della giornata:

Prima sessione ore 11.00/13.30
saluti iniziali
Soprintendenza / Regione Marche / Comune di Urbino / Svim
a seguire:
breve presentazione degli ospiti stranieri*
breve presentazione delle aziende

intervento ospiti:
- quadro delle opportunità che si aprono per le aziende italiane in Grecia, Croazia e Albania per i servizi connessi alla valorizzazione del patrimonio culturale;
- Macroregione, terreno fertile per nuove collaborazioni commerciali nel campo dell'economia culturale e creativa;
- focus su casi specifici
- necessità e bisogni primari

intervento aziende
- chiarimenti, domande, questioni specifiche di settore
- presentazione dettaglio azienda
- proposte di collaborazione, linee di intervento

13.30/1500
light lunch e incontri separati

Seconda sessione 15.00 - 16.30
moderatori Cecconi, Pesaresi

tavola rotonda
- focus specifici sulle reatà territoriali;
- consolidamento del network: l’agenda da luglio a dicembre tra Grecia Croazia e Albania;
- brevi cenni in merito alle opportunità per il settore nella prossima programmazione europea;

16.30: visita riservata alle delegazione alla mostra “Lo Studiolo del Duca. Il ritorno degli uomini illustri alla corte di Urbino”

ospiti:
VASSILIOS KONIORDOS punto di riferimento della Città di Salonicco e delle sue attività nel campo dei Beni Culturali, già a lungo dirigente per quanto riguarda la Cultura ed altri aspetti relativi ai servizi, nonché attuale Presidente della 3a Commissione della Municipalità di Salonicco, e Vice Presidente del Thessaloniki Branch della ONG Elleniki Etairia – Society for the Environment and Culture Heritage
MORPHO PAPANIKOLAOU referente di Sparch Architects, studio di architettura della Città di Atene e di Salonicco (persona affermata nel mondo dei professionisti di settore
MARIA TSANTSANOGLOU direttore dello State Museum of Contemporary Art, Salonicco) - in caso di impossibilità sarà presente un altro direttore di una importante Istituzione Museale della Città
GIOVANNI DAMIANI architetto, referente attività Croazia
LUAN PERZHITA direttore del Museo Archelogico Nazionale d’Albania e dell’Istituto Archeologico)






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-05-2015 alle 17:53 sul giornale del 14 maggio 2015 - 512 letture

In questo articolo si parla di lavoro, urbino, comune di urbino, Distretto culturale evoluto, macroregione adriatico-jonica, progetto adriatico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/ajm0





logoEV
logoEV