Mercatello sul Metauro: La mostra “Madonne, donne e libertine” prorogata fino al 21 giugno

Palazzo Gasparini - Piazza Garibaldi - Mercatello sul Metauro 1' di lettura 14/06/2015 - La mostra dal titolo “Madonne, donne e libertine” ideata dalla giornalista Francesca Brugnettini e curata da Fabio Fraternali, allestita a Palazzo Gasparini a Mercatello sul Metauro, è stata prorogata fino al 21 giugno.

Con questa esposizione, che raccoglie dipinti antichi che vanno dal XVIII al XX secolo, si è voluto onorare la femminilità quindi l'amorevole dolcezza della Madre, che si palesa in mostra nella Famiglia di pastori del settecentesco Londonio, non privo di suggestioni alla Boucher, le Madonne dall'incarnato levigato, come quella attribuita a Francesco Trevisani e poi le popolane e le aristocratiche che si confrontano da una parete all'altra, una Ragazza con rapa del Nogari e l'aristocratica Signora con levrieri di scuola francese della fine dell'Ottocento; ed infine, nella stanza più "intima" dell'esposizione, l'ammiccante “Sogno di primavera” di Vincenzo Irolli, una sensuale versione del famoso “Dopo il bagno” di Giacomo Favretto e le morbide forme bronzee della Venere di Vincenzo Gemito. Un evento, dunque, che ha visto, anche, il coinvolgimento del Comune di Sassocovaro, di Piandimeleto, di Urbania e della Compagnia del Montefeltro tutti patrocinanti l’iniziativa assieme alla Regione Marche.

La mostra sarà aperta, dal giovedì alla domenica, il mattino dalle 10 alle 12,30; il pomeriggio dalle 16 alle 19.

Per informazioni cell. 329.0525772






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-06-2015 alle 19:35 sul giornale del 15 giugno 2015 - 626 letture

In questo articolo si parla di cultura, mostra, mercatello sul metauro, palazzo gasparini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/akH4





logoEV
logoEV