Reti idriche e AATO, il Forum per i Beni Comuni sta con gli enti comunali che chiedono maggiore partecipazione

Forum per i beni comuni pesaro urbino 1' di lettura 20/07/2015 - Alcune settimane fa il Forum provinciale per i Beni comuni ha espresso alcune proposte sul funzionamento della nuova Assemblea di sindaci (AATO), un consorzio obbligatorio di comuni chiamato a governare su scala provinciale il processo di riordino del servizio idrico.

Apprendiamo con grande soddisfazione che già 11 comuni tra cui Cagli, Pergola e Urbino, hanno deciso di chiedere, subito dopo la costituzione della nuova assemblea, maggiori garanzie in particolare sul mantenimento della proprietà in capo ai Comuni delle loro strutture (acquedotti, depuratori ecc.) che concedono in uso ai gestori, e sulla capacità decisionale dei piccoli Comuni in tutte le scelte dell'assemblea stessa.

Sappiamo inoltre che altri Comuni si stanno preparando a fare altrettanto, e cresce la nostra fiducia in una nuova e quanto mai necessaria fase di mobilitazione di sindaci di ogni colore politico decisi a partecipare attivamente alle decisioni che riguardano beni comuni essenziali come l'acqua, la sanità e la gestione virtuosa dei rifiuti.

Il prossimo compito a cui saranno chiamati i comuni riuniti nella nuova AATO sarà la scelta della forma di gestione del servizio idrico (pubblica, mista o privata), ed è su questo tema che secondo noi si deciderà il futuro dell'esito referendario sull'acqua pubblica del 2011.


   

da Forum Provinciale per i Beni Comuni
Pesaro e Urbino





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-07-2015 alle 08:04 sul giornale del 21 luglio 2015 - 475 letture

In questo articolo si parla di politica, forum per i beni comuni pesaro urbino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/amax





logoEV
logoEV