L'Università di Urbino al Festival Velia Teatro

festival velia teatro 2' di lettura 10/08/2015 - L’11 e 12 agosto l’Università di Urbino approda nel parco archeologico di Ascea (SA) per la diciottesima edizione di ‘Velia Teatro’, uno dei più prestigiosi festival di teatro antico d'Italia, e lo fa grazie alla compagnia La Resistenza della Poesia, che presenterà i suoi ultimi lavori di teatro plautino: Casina e I Menecmi.

Da cinque anni ormai la compagnia collabora con l’Università Carlo Bo attraverso la traduzione, l'adattamento e la messinscena delle commedie di Plauto, e di recente è entrata a far parte del programma del CISP (Centro Internazionale di Studi Plautini).

“Il lavoro che svolgiamo sui testi plautini - afferma Alberto Fraccacreta, presidente dell'associazione - mira a rendere fruibili questi ‘classici’ ad un pubblico contemporaneo. In particolare nel teatro comico, dove la società entra continuamente in gioco come oggetto di satira e di ironia, per essere fedeli all’autore è necessaria un’intromissione del presente: solo in questo modo i meccanismi comici ed il potere eversivo della commedia possono essere rispettati e trasmessi”.

“L'operazione condotta dai ragazzi de La Resistenza della Poesia sui testi plautini, unica nel panorama della ricerca teatrale, - spiega il professor Danese, direttore del CISP - consiste nell’ibridazione delle forme della palliata romana con le maschere e le tecniche della Commedia dell’Arte, forma di teatro autoctona che mostra notevoli punti di contatto con la commedia di Plauto e con la più antica farsa atellana, tutte espressioni artistiche di quel tipico italicum acetum, quell’arguzia mordace imperniata sulla caricatura, sulla beffa e sull’equivoco, che dal teatro latino, passando per la Commedia dell’Arte, è giunto attraverso un filo diretto fino al cinema di Totò e alla commedia all’italiana”.

Il successo di questa operazione è dimostrato dall’ingresso del lavoro della compagnia nella discussione accademica, con l’articolo ‘Adporto vobis Plautum’ firmato dal professor Danese e dalla dottoressa Giorgia Bandini. Ma soprattutto è il trasporto dei ragazzi e degli adulti a dimostrare quanto Plauto, anche grazie al filtro della Commedia dell’Arte, possa ancora far ridere e riflettere sulla società di oggi e sulle debolezze e i vizi degli esseri umani di sempre. Infatti, dopo cinque anni di lavoro, La Resistenza della Poesia può vantare la partecipazione a numerosi festival e progetti di teatro classico, come il festival ‘Teatro antico in scena’ organizzato dall'Università Cattolica di Milano, il Latinus Ludus di Mondaino, ‘La Notte delle Perseidi’ nel Parco Archeologico di Fossombrone. La compagnia ha quindi portato i propri spettacoli nelle scuole, nei licei, nelle piazze e nei teatri da Brescia a Foggia, da Siena a Jesi, dimostrando ogni volta che il teatro classico può ancora farci ridere ed emozionare.


   

da Università degli Studi di Urbino "Carlo Bo"
www.uniurb.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-08-2015 alle 04:02 sul giornale del 10 agosto 2015 - 839 letture

In questo articolo si parla di cultura, università di urbino, teatro antico, plauto, velia teatro, festivale, commedia plautine

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/am2P





logoEV
logoEV