Abbigliamento e un cellulare, tre persone denunciate per furto aggravato

Polizia foto grande 1' di lettura 24/01/2016 - Il personale della Polizia di Stato del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Urbino, ha denunciato in stato di libertà per furto aggravato, per due distinti episodi, una cittadina rumena incensurata e due cittadini marocchini minorenni già noti alle Forze dell’Ordine.

Il primo episodio risale allo scorso 20 gennaio, quando una cliente, uscendo da un negozio di abbigliamento del Centro Commerciale Santa Lucia di Urbino, ha fatto scattare l’allarme del sistema antitaccheggio. La donna, una rumena residente nell’entroterra urbinate, bloccata dal personale dell’esercizio, che subito dopo richiedeva l’intervento sul posto di una pattuglia del Commissariato, è stata trovata in possesso di due capi d’abbigliamento rubati dal negozio, oltre che di una tronchesina, utilizzata per rimuovere le placchette antifurto.

Il secondo episodio risale allo scorso novembre, quando ignoti ladri rubavano un telefono cellulare dallo spogliatoio dello stadio Montefeltro di Urbino. Le indagini condotte dai poliziotti del Commissariato di Urbino hanno portato all’identificazione di due giovani marocchini, residenti a Fermignano, che dopo aver consumato il furto, lo avevano rivenduto ad un loro coetaneo il quale, a sua volta, lo aveva ceduto ad un altro minorenne.






Questo è un articolo pubblicato il 24-01-2016 alle 22:05 sul giornale del 25 gennaio 2016 - 621 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, urbino, fermignano, furto, articolo, antonio mancino, centro commerciale santa lucia, stadio montefeltro, tre denunciati

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/asRI





logoEV
logoEV