L'idiozia dei writers deturpa le vie di Urbino

Scritte sulla fontana di Piazza della Repubblica - Foto Pagina Facebook Pro Urbino 1' di lettura 15/02/2016 - In questo fine settimana la stupidità e l'inciviltà hanno tristemente lasciato il segno per le vie di Urbino. Degli scarabocchi o "tag", come preferiscono definirli gli autori, sono comparsi su muri, portoni, segnali stradali, bidoni dell'immondizia e pensiline delle fermate dell'autobus, l'idiozia dei "writers" non ha risparmiato neanche le colonne dei portici, la porta della Sinagoga e la fontana di Piazza della Repubblica.

Almeno settanta le scritte che hanno deturpato le vie e l'arredo urbano di un sito patrimonio dell'umanità. A giudicare dalle "firme", Boem, Steve, Seno e Ster sono almeno quattro gli elementi che si son resi protagonisti di questa stupida impresa.

Non contenti del loro operato, giunti in Piazza della Repubblica hanno anche asportato, dalla sua consueta postazione sotto i portici di fronte al bar La Monaca, la bacheca della Pro Urbino. I soci dell'associazione hanno già provveduto a segnalare il furto alle forze dell'ordine, sperando che l'avvio delle indagini possa portare ad indentificare i responsabili.








Questo è un articolo pubblicato il 15-02-2016 alle 08:03 sul giornale del 16 febbraio 2016 - 1018 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vandalismo, urbino, centro storico, piazza della repubblica, writers, Associazione Pro Urbino, tag, articolo, antonio mancino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/atHy





logoEV
logoEV