Cagli: I Carabinieri arrestano un manovale edile per maltrattamenti verso la compagna

1' di lettura 06/04/2016 - Un manovale di Pianello di Cagli stava scontando la condanna presso la sua abitazione con affidamento in prova ai servizi sociali. Era stato condannato a 3 anni perché nel 2007, fuori controllo per abuso di alcool aveva aggredito due carabinieri e nel 2009 aveva ripetutamente malmenato la, ormai ex, moglie.

Un atteggiamento clemente da parte del Giudice, un nuovo lavoro presso una ditta edile del posto, una nuova compagna più giovane di 23 anni con un buon impiego, una nuova casa (di lei) e un bambino di due anni nato dalla coppia avevano concesso alla vita dell’uomo, G.S. di 57 anni, un’altra opportunità.

Purtroppo le vecchie abitudini dopo poco sono riaffiorate, sempre che siano mai scomparse del tutto, l’uomo torna a bere e quando beve diventa violento. Un primo episodio avviene nell’agosto scorso non denunciato dalla compagna, recentemente un nuovo episodio, in questo caso intervengono pure le forze dell'ordine ma la donna nega tutto.

Solamente in questi ultimi giorni la donna riesce ad ammettere le violenze fisiche e verbali e si decide a denunciare il compagno ed abbandonare la casa per rifugiarsi insieme al figlio dalla sorella.

Immediata la comunicazione al Tribunale che sospende l’affidamento ai servizi sociali e emette l’ordine di carcerazione nei confronti dell’uomo.

I carabinieri di Cagli hanno prelevato l’uomo all’alba per condurlo in carcere, la donna ed il figlio sono rientrati a casa.






Questo è un articolo pubblicato il 06-04-2016 alle 22:10 sul giornale del 07 aprile 2016 - 702 letture

In questo articolo si parla di cronaca, cagli, violenza domestica, uomo arrestato, articolo, antonio mancino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/avBB





logoEV
logoEV