Ventottenne marocchino arrestato a Urbino 2 per resistenza a pubblico ufficiale

1' di lettura 20/04/2016 - Nella nottata fra lunedì 18 e martedì 19 aprile, gli agenti del Commissariato di Urbino sono intervenuti nel quartiere “Urbino 2” a seguito della segnalazione di un residente circa una lite in corso tra due persone, una delle quali armata di coltello.

Giunti nei pressi del luogo indicato hanno trovato una decina di persone, scese in strada attirate dalle urla dei contendenti.

Notando un’autovettura allontanarsi velocemente a luci spente e ritenendo che i suoi occupanti potessero essere coinvolti, i poliziotti sono partiti azionando lampeggianti e sirena, ne è scaturito un inseguimento per le vie di Gallo di Petriano, durato alcuni minuti, che si è concluso, con il fermo dell’autovettura, nella zona industriale di Ponte Armellina.

Il conducente dell’autovettura a quel punto ha iniziato a sferrare calci ai poliziotti che solo a fatica, sono riusciti ad immobilizzarlo.

Dagli accertamenti è emerso che l’uomo, un cittadino marocchino 28enne, senza fissa occupazione e noto alle Forze dell’Ordine, era uno dei due contendenti della segnalata lite, scoppiata per motivi in fase di accertamento e che aveva coinvolto anche un altro suo connazionale. All’interno del veicolo, celati nel bagagliaio, sono stati rinvenuti un coltello ed un grosso bastone.

Il 28enne è stato quindi arrestato per il reato di resistenza a pubblico ufficiale, oltreché denunciato per il possesso ingiustificato di strumenti atti ad offendere. Per il trasportato del veicolo, anch’egli marocchino, del tutto estraneo alla lite, essendo risultato irregolare sul Territorio Nazionale, è stato disposto il provvedimento di espulsione.






Questo è un articolo pubblicato il 20-04-2016 alle 16:39 sul giornale del 21 aprile 2016 - 628 letture

In questo articolo si parla di cronaca, resistenza a pubblico ufficiale, ponte armellina, articolo, urbino 2, Laura Macrì, marocchino arrestato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/av7a





logoEV
logoEV