Giovedì il convegno di inaugurazione del Corso di Alta Formazione sull'agricoltura biologica e biodinamica

2' di lettura 14/11/2016 - Si apre con i saluti del Rettore Vilberto Stocchi alle 14,00 del 17 novembre, nell’Aula Rossa di Palazzo Battiferri in Via Saffi, 42 il Convegno di inaugurazione del Corso di Alta Formazione “Percorsi di sviluppo dell’agricoltura biologica e biodinamica”.

Organizzato dall’Ateneo di Urbino (Dipartimento di Economia, Società, Politica), in collaborazione con il Comune di Isola del Piano (PU), il COSPE, la Tenuta di Montebello, l’Alleanza delle Cooperative Italiane, la Fondazione Girolomoni, il Consorzio Marche Biologiche, che rappresenta una delle prime proposte formative in ambito universitario sull’argomento, con l’obiettivo di promuovere la conoscenza di modelli produttivi più sostenibili, in termini ambientali, economici e sociali.

Il Programma del Convegno, oltre ai saluti istituzionali, agli interventi dei promotori del Corso e alla testimonianza dell’imprenditore agricolo biologico Alfredo Frittelli, prevede alcune relazioni di esperti del settore che introdurranno l’idea principale da cui è partita la progettazione e la realizzazione del Corso: la necessità di potenziare il comparto del biologico italiano, ampliando le competenze degli operatori sui metodi produttivi e sugli elementi dello scenario economico e politico-istituzionale, anche per rispondere al continuo aumento della domanda di prodotti bio e alla crescente attenzione dei consumatori verso la tutela dell'ambiente e la cura della salute. In particolare, il prof. Fabio Caporali (Università degli Studi della Tuscia) illustrerà la storia e gli elementi qualificanti l'agricoltura biologica e biodinamica, mentre la dr.ssa Evita Gandini (Nomisma) si focalizzerà sull’analisi delle recenti dinamiche di mercato.

I relatori parteciperanno a una Tavola Rotonda sulle strategie (concrete) per favorire lo sviluppo dell’agricoltura biologica, insieme a Sergio Urbinati (Servizio Ambiente e Agricoltura della Regione Marche), Bruno Sebastianelli (La Terra e il Cielo, Federbio Marche), Giovanni Girolomoni (Gino Girolomoni Cooperativa Agricola), Loris Asoli (Rete di Economia Etica e Solidale) e Vincenzo Vizioli (Associazione Italiana Agricoltura Biologica).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-11-2016 alle 17:51 sul giornale del 15 novembre 2016 - 377 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, università di urbino, convegno, agricoltura biologica e biodinamica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aDrO





logoEV