“M’ama non M’ama”, la campagna di sensibilizzazione del Comune di Fermignano contro la violenza di genere

violenza di genere 4' di lettura 17/11/2016 - "La violenza domestica è sempre più un’emergenza sociale, politica ed economica ed è per questo che il Comune di Fermignano ha messo in atto una manifestazione molto importante per contrastare questo fenomeno che “uccide più della mafia”.

Con queste parole l’Assessore con delega alle Pari Opportunità di Fermignano dott.ssa Lucia Paoloni annuncia l’ultima settimana di eventi della campagna di sensibilizzazione “M’ama non M’ama” iniziata sabato 8 ottobre 2016 con la partecipazione della nota criminologa Margherita Carlini e la presenza della Presidente della Commissione delle Pari Opportunità tra uomo e donna della Regione Marche dott.ssa Meri Marziali.

Dal 19 fino al 25 Novembre, “Giornata internazionale contro la violenza di genere”, come Amministrazione, in collaborazione con le associazioni de.Sidera, Indipendance, Luoghi Comuni e Il Vascello e con il patrocinio della Commissione per le Pari Opportunità tra Uomo e Donna della Regione Marche, abbiamo proposto un calendario molto serrato per dire forte a gran voce NO alla violenza di genere.

Sabato 19 novembre 2016, alle 18:00 presso la Sala mostre Donato Bramante (in viale Martiri della Libertà n. 25) l’ associazione di psicologia e sessuologia de.Sidera ospiterà “r- ESISTERE – l’ unica possibilità contro la violenza domestica”, una giornata informativa contro la violenza di genere che avrà come focus centrale la presentazione del libro “Trasmigrazioni: storie di donne, di violenza e di rinascita” dell’autrice Simonetta Peci, edito da Albero Nigro. “r- ESISTERE” nasce dalla collaborazione con la Commissione Pari Opportunità della Regione Marche, partner anche del progetto " Trasmigrazioni” e si è fatta promotrice, insieme alla case editrice di raccogliere fondi attraverso la vendita di questo libro, da destinare ai centri Antiviolenza.

“Trasmigrazioni” è la storia di donne che hanno vissuto con la paura quotidiana della violenza domestica e che hanno poi trovato la forza di allontanarsi da chi le minacciava. Simonetta Peci, ha voluto dare voce alle lacrime e alla rabbia di queste Donne che con coraggio hanno voluto tornare a sognare. Saranno ospiti di de.Sidera l’autrice del libro, la curatrice Pina Ferraro Fazio (consigliera per la parità effettiva tra uomo e donna per la provincia di Ancona), per la casa editrice Albero Nigro Alessandra Borroni e la Commissaria per le Pari Opportunità della Regione Marche Daniela Barbaresi; modera il dibattito l’ associazione de.Sidera

Domenica 20 novembre presso la Sala Monteverdi dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19 l’associazione Luoghi Comuni presenta “#DEBELLOCIVILI” un laboratorio teatrale finalizzato alla creazione di un’azione performativa collettiva in cui i cittadini/partecipanti prenderanno parte alla costruzione di una mappa scenica collettiva che afferisce ai cinque sotto-mondi di conflitto: IO, CASA, CITTA’, MONDO, DIO. Il laboratorio è in collaborazione con ManoValanza, e sarà diretto da Adriana Follieri, regista e formatrice teatrale.

Lunedì 21 novembre si terrà l’ultimo incontro del laboratorio sul gesto poetico “Relazioni” organizzato e condotto da Gloria De Angeli dell’ associazione Indipendance e da Alice Toccacieli di Luoghi Comuni, iniziato il 17 ottobre 2016.

Venerdì 22 novembre presso la Sala Monteverdi alle ore 18, l’Associazione il Vascello presenta la conferenza sul tema della prevenzione e contrasto alla violenza di genere valutando gli spetti legali, sociali e psicologici, dando parola e voce ai seguenti relatori: dott. Alessandro Betonica (Assessore Servizi Sociali Comune di Fermignano), Vice Questore aggiunto dott. Simone Pineschi (Commissariato di Urbino), dott.ssa Daniela Ciaroni (Centro Antiviolenza “Parla con noi” Pesaro), dott.ssa Cleofe Contardi (psicologa, responsabile dell’ U.O. di psicologia Ospedali Marche Nord), infine Benilde Marini, Direttore artistico della compagnia MeF farà un intervento sulla consapevolezza dell’ Io attraverso l’ arte: amarsi per prevenire.

Venerdì 25 novembre dalle ore 20:00 presso la Sala Bramante, serata finale con “ Cocktail d’ amore” offerto da RistoBar Conad Fermignano; seguirà il reading / performance delle associazioni de.Sidera, Indipendance, Luoghi Comuni e il Vascello dedicato a “M’ama non M’ ama”.

L’invito è di partecipare a tutte queste iniziative per riflettere ancora di più su questa terribile piaga sociale ed urlare tutti insieme il nostro NO alla violenza di genere sopratutto sperando di far sentire meno sole le donne che subiscono violenza e offrire loro gli strumenti per potersi difendere e denunciare.

Il Sindaco di Fermignano Dott. Emanuele Feduzi è entusiasta di questa forte collaborazione dell’Amministrazione con le associazioni del territorio che con modi e sensibilità differenti hanno proposto attività di sensibilizzazione alla tematica e che hanno accettato volentieri di partecipare a questa lunga rassegna. Sopratutto è stato bello vedere la risposta positiva della popolazione fermignanese agli eventi precedenti. Chiude l’Assessore Paoloni che ci tiene a dire che la prevenzione ed il contrasto alla violenza di genere non si ferma il 25 novembre ma l’impegno dell’Amministrazione sarà quello di far diventare “M’ama non M’ama” un appuntamento annuale ricco di iniziative e di progetti concreti a contrasto di questa vergognosa violazione dei diritti umani.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-11-2016 alle 21:23 sul giornale del 18 novembre 2016 - 329 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermignano, violenza sulle donne, comune di fermignano, violenza di genere

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aDBF





logoEV
logoEV